Lingua sami skolt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sami skolt (sääˊmǩiõll)
Parlato in Finlandia e Russia
Parlato in 400 (2001)
Classifica non nelle prime 100
Scrittura alfabeto latino
Filogenesi Lingue uraliche
 Lingue ugrofinniche
  Lingue finnopermiche
   Lingue finnovolgaiche
    Lingue finnosami
     Lingue sami
      Lingue sami orientali
Statuto ufficiale
Regolato da Kotimaisten kielten tutkimuskeskus
Codici di classificazione
ISO 639-2 sms
ISO 639-3 sms  (EN)
SIL sms  (EN)
Sami languages large.png

Distribuzione geografica delle lingue sami: il sami skolt è il n. 6.

La lingua sami skolt (sääˊmǩiõll) è una lingua sami parlata in Finlandia e in Russia.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Il sami skolt è parlato in una piccola regione che abbraccia parte del comune di Inari in Finlandia e la zona russa di Petsamo vicino al confine finlandese. È parlato principalmente nel paese di Sevettijärvi del comune di Inari e la lingua è una delle quattro lingue ufficiali del comune. Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, nel censimento finlandese del 2001 risultavano 400 locutori di sami skolt. In Russia circa 20–30 persone parlano la forma dialettale di Notozero (Njuõˊttjäuˊrr-) nelle zone vicine del lago Lovozero. In Norvegia è stata parlata nella zona di Neiden, ma questo dialetto è oggigiorno probabilmente estinto.[1]

Classificazione della lingua[modifica | modifica sorgente]

Il sami skolt appartiene al ceppo ugrofinnico. È è una delle cinque lingue sami del gruppo orientale, a cui appartengono anche il sami di Inari, di Akkala, di Kildin e di Ter.[1]

Fonologia[modifica | modifica sorgente]

Vocali[modifica | modifica sorgente]

Il sistema vocalico della lingua sami skolt è complicato. Nella seguente tabella sono indicati il fonema e il suo rispettivo grafema tra parentesi:

anteriore centrale posteriore
chiuse i (i) u (u)
semichiuse e (e) ɘ (õ) o (o)
semiaperte ɛ (e) ɐ (â) ɔ (å)
aperte a (ä) ɑ (a)

Dittonghi[modifica | modifica sorgente]

anteriore anteriore e centrale posteriore e anteriore posteriore e centrale posteriore
chiuse e semichiuse ie (ie) (iõ) ue (ue) (uõ)
chiuse e semiaperte (ie) (iâ) (ue) (uâ) (uå)
chiuse e aperte ua (uä)
semichiuse e semiaperte (eâ)
semichiuse e aperte ea (ea)

Grammatica[modifica | modifica sorgente]

I sami skolt ha nove casi singolari, benché le forme del genitivo e accusativo siano grammaticalmente identiche.

Sistema di scrittura[modifica | modifica sorgente]

La lingua è scritta in alfabeto latino, utilizzando alcune lettere supplementari:

А а Â â B b C c Č č Ʒ ʒ Ǯ ǯ D d
Đ đ E e F f G g Ǧ ǧ Ǥ ǥ H h I i
J j K k Ǩ ǩ L l M m N n Ŋ ŋ O o
Õ õ P p R r S s Š š T t U u V v
Z z Ž ž Å å Ä ä ˊ

Inoltre le lettere Q/q, W/w, X/x, Y/y e Ö/ö sono usate per parole di origine straniera. Il carattere ˊ è usato come segno molle.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (FI) Jaakko Anhava, Maailman kielet ja kielikunnat, Gaudeamus, 1998, p. 47, ISBN 951-662-734-X.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (FI) Mikko Korhonen, Jouni Mosnikoff e Pekka Sammallahti, Koltansaamen opas, Castrenianum, 1973, ISBN 951-45-0189-6.
  • (SE) Satu Moshnikoff, Muu vuõssmõs sääˊmǩeˊrjj, 1987, ISBN 951-47-1113-0.
  • (SE) Sirpa Mänty e Katri Fofonoff, Mattu saaˊnid, Sääˊmteˊǧǧ, 2002, ISBN 952-441-080-X.
  • (FISMS) Pekka Sammallahti e Jouni Mosnikoff, Suomi–koltansaame-sanakirja = Lääˊdd -sääˊm sääˊnnǩeˊrjj, Girjegiisá, 1991, ISBN 951-8939-17-9.
  • (FISMS) Pekka Sammallahti e Jouni Mosnikoff, Uˊcc sääm-lääˊdd sääˊnnǩeârjaž = Pieni koltansaame–suomi-sanakirja, Jorgaleaddji, 1988, ISBN 951-8939-02-0.
  • (FISMSEN) Mark Jouste, Elias Mosnikoff e Seija Sivertsen, Maaddârääˊjji Leeuˊd / Esivanhempien Leuddit / The Leuˊdds of The Ancestors, libro e CD, Istituto di Musica Popolare, Museo sami Siida e conferenze locali di Sami skolt, 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]