Lagosanto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lagosanto
comune
Lagosanto – Stemma Lagosanto – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Provincia Provincia di Ferrara-Stemma.png Ferrara
Amministrazione
Sindaco Maria Teresa Romanini (Lista Civica di Centro-Sinistra "Insieme per Lagosanto")
Territorio
Coordinate 44°46′00″N 12°08′00″E / 44.766667°N 12.133333°E44.766667; 12.133333 (Lagosanto)Coordinate: 44°46′00″N 12°08′00″E / 44.766667°N 12.133333°E44.766667; 12.133333 (Lagosanto)
Altitudine m s.l.m.
Superficie 34,44 km²
Abitanti 5 013[1] (31-12-2010)
Densità 145,56 ab./km²
Frazioni Marozzo, Boschetto, Vaccolino
Comuni confinanti Codigoro, Comacchio, Fiscaglia, Ostellato
Altre informazioni
Cod. postale 44023
Prefisso 0533
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 038011
Cod. catastale E410
Targa FE
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti laghesi o lagotti
Patrono San Venanzio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lagosanto
Posizione del comune di Lagosanto nella provincia di Ferrara
Posizione del comune di Lagosanto nella provincia di Ferrara
Sito istituzionale

Lagosanto (Làgh in dialetto laghese) è un comune italiano di 5.013 abitanti della provincia di Ferrara, in Emilia-Romagna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Lagosanto si perde nei tempi, ad ogni modo il comune nacque nel 1013, dalla concessione di un territorio alla comunità laghese da parte dell'allora potente Abbazia di Pomposa, nel 2013 infatti il comune ha compiuto i suoi mille anni. Sino agli anni venti del Novecento, anni in cui il regime fascista fece le bonifiche nel basso ferrarese, Lagosanto era circondato per tre quarti dalle valli (Valle Pega, Ponti e Trebba), valli legate indissolubilmente alla vita ed alla storia di Lagosanto: lo dimostra il monumento al fiocinino in piazza I Maggio, simbolo dell'importante tradizione laghese legata alla pesca, anche di frodo nelle valli comacchiesi. Dagli anni trenta in poi Lagosanto si è trasformato in un paese a vocazione agricola, come da prevalenza nel basso ferrarese, vocazione palesata nella locale sagra della fragola. Un tempo parte delle valli tra Lagosanto e Comacchio erano laghesi, ma il cosiddetto rogito Giletti stipulato tra delegazione francese napoleonica e Comacchio vendette tutte le valli al comune di Comacchio, che di conseguenza ne divenne l'unico legittimo proprietario. Dopo la caduta di Napoleone I, nel 1814, la comunità laghese ha intentato una causa nei confronti di Comacchio, da loro accusata di appropriazione indebita e di essere stata trattata con favoritismi da parte dei francesi assetati di denaro. Suddetta causa durò per più di 100 anni e si concluse nel 1927 con un lodo arbitrario nel quale venne data ragione a Comacchio e Lagosanto venne relegata negli angusti confini in cui ancora oggi si ritrova. Questo ha determinato la famosa rivalità che c'è tuttora tra i due paesi.

Eventi e Ricorrenze[modifica | modifica wikitesto]

La Sagra della Fragola a maggio tutti gli anni.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2] 5013 abitanti nel 2012

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia