Juniper Networks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juniper Networks
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Società per azioni
Borse valori NASDAQ: JNPR
Fondazione 6 febbraio 1996
Sede principale Sunnyvale (CA)
Persone chiave
  • Shaygan Kheradpir (CEO)
  • Robyn Denholm (CFO)
Settore Informatica
Prodotti
Fatturato Green Arrow Up.svg 4,66 miliardi $[1] (2013)
Risultato operativo Green Arrow Up.svg 565,9 milioni $[1] (2013)
Utile netto Green Arrow Up.svg 439,8 milioni $[1] (2013)
Dipendenti 9.234[2] (2013)
Slogan Juniper Your Net.
Sito web www.juniper.net

Juniper Networks, Inc. è una società multinazionale fondata nel 1996 che si occupa di Information and Communication Technology e di tecnologie di rete. Il suo quartier generale è a Sunnyvale, California (Stati Uniti). L'azienda progetta e vende prodotti e servizi per reti IP. I prodotti Juniper comprendono famiglie di router T, M, E, MX e J, gli switch ethernet serie EX, i dispositivi per l'ottimizzazione in wan serie WX e le appliace per il controllo di sessioni e risorse serie SRC.

Il JUNOS, il sistema operativo di Juniper, esegue sulla maggior parte dei prodotti Juniper. Nel 2009, Juniper ha debuttato sul magazine Fortune tra le migliori 100 aziende per cui lavorare[3]. Juniper si è piazzata al quarto posto su Fortune nella lista delle Aziende più ammirate del mondo nella categoria delle telecomunicazioni (Networking Communications) del 2009[4]. I prodotti sono largamente usati nelle grandi reti in tutto il mondo e l'azienda è leader nelle reti ad alta velocità.[5][6][7][8][9][10][11][12][13][14][15][16][17]

La storia[modifica | modifica sorgente]

Juniper Networks fu fondata da Pradeep Sindhu[18], Dennis Ferguson, e Bjorn Liencres nel febbraio 1996 in California, Stati Uniti. Juniper Networks fu una creazione dell'informatico Pradeep Sindhu, uno dei principali scienziati del rinomato centro ricerche della Xerox di Palo Alto (Palo Alto Research Center, PARC), che lasciò nel 1995 per una vacanza e ritornò con un'idea per una nuova compagnia che avrebbe costruito router affidabili, ad alte prestazioni per supportare il rapido avanzamento di Internet. Sindhu varò l'azienda nel febbraio del 1996, con un investimento di 200,000$ da parte della potente azienda di venture capital Kleiner, Perkins, Caufield & Byers. Assunse altri due ingegneri Bjorn Liencres della Sun Microsystems e Dennis Ferguson della MCI. Come esperto di business, Sindhu reclutò Scott Kriens, co-fondatore della StrataCom, fornitore leader di apparati di switching venduta nel luglio del 1996 a Cisco per 4,67 miliardi di dollari.

Pradeep Sindhu lavorò come CEO e direttore del consiglio di amministrazione fino al settembre 1996. Scott Kriens (della StrataCom) diventò il CEO nell'ottobre del 1996, e gli è riconosciuto il merito del successo commerciale di Juniper. Juniper fu poi reincorporata nel marzo 1998 nel Delaware.

Come startup, Juniper ricevette 6 milioni di dollari dall'AT&T, Anschutz nel 1997. Ricevette altri 14 milioni di dollari da una serie di investitori. Ottenne il supporto finanziario per oltre 40 milioni da Northern Telecom, 3Com, UUNET Technologies, una sussidiaria della WorldCom, dall'alleanza Siemens AG/Newbridge Networks, e da Ericsson[19][20].

Juniper varò il suo primo prodotto l' M40, nel settembre 1998. L'M40 fu unico nel suo genere in quanto a velocità. L'M40 era capace di fare il forwarding di 40 milioni di pacchetti al secondo, e Juniper sosteneva che questo router gigabit avrebbe gestito il traffico fino a 10 volte più velocemente dei prodotti esistenti. L'M40 vinse il riconoscimento dell'industria per il miglior prodotto nuovo, incluso il "Technology Innovation Award" del 1999 di PC Magazine UK's.

Juniper divenne una società per azioni il 25 giugno 1999. Il prezzo per azione fu fissato a 34$, e furono offerte 4.8 milioni di azioni sul mercato del Nasdaq con la sigla JNPR. L'azienda ebbe una delle maggiori offerte iniziali della storia. Alla fine del primo giorno come azienda ad azionariato pubblico, le azioni di Juniper salirono a 98.88$, un salto giornaliero del 190% che incrementò la capitalizzazione di mercato dell'azienda poco sotto i 4.9 miliardi di dollari, la più alta valutazione nella prima giornata per un'azienda tecnologica. Nel 2000 Forbes riconobbe Scott Kriens come il maggiore dei manager di aziende tecnologiche[21]. Nel 2000 Juniper iniziò a consumare parte della crescente fetta del suo principale rivale Cisco Systems nella torta dei router per Internet. Nel 2000 Juniper raggiunse uno sbalorditivo 30% del mercato dei router di core, dal 22.5% del precedente quarto[22][23][24][25].

Dal 1999 al 2005, Juniper acquistò molte compagnie tecnologiche come NetScreen Technologies, Unisphere Networks, Funk Software ecc. Nel 2002, Juniper annunciò i suoi piani di espandere la linea di core router verso l' edge[26].

Kevin Johnson,[27], ex-capo della divisione Microsoft platform and services, divenne il CEO di Juniper nel luglio del 2008[28][29][30], succedendo a Scott Kriens. Scott continuò ad essere il presidente del consiglio di amministrazione di Juniper Networks.

Acquisizioni[modifica | modifica sorgente]

Nei primi tre anni di esistenza Juniper non effettuò alcuna acquisizione. La prima acquisizione fu nel novembre 1999 quando Juniper acquisì Layer Five, un'azienda di ideazioni brevetti per 19 milioni di dollari[31]. Nel dicembre del 2000, acquisì un'azienda di progettazione di ASIC, la Micromagic, per 260 milioni di dollari in azioni e contanti[32]. Il novembre 2001 vide l'acquisizione della startup CMTS Pacific Broadband Communications per 200 milioni di dollari[33]. Nel maggio 2002, Juniper acquisì la proprietà intellettuale di Nexsi Systems. Nel luglio del 2002 Unisphere Networks, una sussidiaria di Siemens, fu acquisita per 740 milioni di dollari[34].

L'aprile 2004 vide l'acquisizione più grosso della compagnia: l'acquisizione di NetScreen Technologies (che aveva precedentemente acquistato Neoteris) per 4 miliardi di dollari[35]. Nell'aprile 2005, Kagoor Networks fu acquisita per 65.7 milioni di dollari[36]. In luglio 2005, Juniper acquisì due aziende: Peribit Networks (337 milioni)[37][38] e Redline Networks (132 milioni)[38]. Acorn Packet Solutions fu acquisita nell'ottobre del 2005 per 8.7 milion[39][40]. L'ultima acquisizione fatto da Juniper ad oggi è stata l'acquisizione di Funk Software, nel dicembre 2005, per 122 milioni di dollari[41].

Principali sussidiarie[modifica | modifica sorgente]

Le principali consociate di Juniper Networks Inc., US includono Juniper Networks K. K. (Giappone), Juniper Networks B.V. (Olanda), Juniper Networks International Limited (Isole Cayman), Juniper Networks FSC Inc. (Barbados), Juniper Networks U.K. Ltd. (Regno Unito), Juniper Networks GmbH (Germania), Juniper Networks France SARL (Francia), Juniper Networks Australia Ltd. (Australia), Juniper Networks Hong Kong Ltd. (Hong Kong), Juniper Networks South Asia Ltd. (Hong Kong), Juniper Networks China Ltd. (Hong Kong), Juniper Networks Canada Inc. (Canada), Juniper Acquisition Corporation; Juniper Networks International, Inc e Juniper Networks India Pvt Ltd (India)[42].

Prodotti[modifica | modifica sorgente]

Il sistema operativo[modifica | modifica sorgente]

JUNOS è il sistema operativo che gira sulla maggior parte dei dispositivi di rete Juniper[43]. È l'unico sistema operativo di Juniper e svolge compiti di routing, switching, e sicurezza informatica sui suoi prodotti. La strategia dell'azienda è di offrire un sistema operativo unico per tutti i dispositivi di routing e switching. Il singolo sistema operativo è più semplice sia per Juniper che per gli utenti, e aiuta a differenziare Juniper dai suoi concorrenti nel mondo del networking che spesso ha molti sistemi operativi. Il concetto nuovo del Partner Solution Development Platform (PSDP) apre lo sviluppo di nuove funzionalità e applicazioni del software JUNOS ai clienti e i partner[44][45]. Il sistema operativo JUNOS è basato su FreeBSD[46], il cui vantaggio è l'ambiente Unix-like: i clienti possono accedere ad una shell Unix ed eseguire i normali comandi Unix. Il JUNOS è indipendente dalla piattaforma Juniper hardware sul quale è installato[47]. Dopo che Juniper acquisì NetScreen, anche le funzioni di sicurezza del NetScreenOS vennero integrate all'interno del sistema operativo JUNOS cosicché ora Juniper offre funzionalità di routing e di sicurezza in un singolo dispositivo[48]. Il più grande concorrente del JUNOS è l'IOS di Cisco Systems[49].

I Router[modifica | modifica sorgente]

Il router M40 della serie M fu il primo prodotto di Juniper Networks e fu rilasciato nel 1998. L'M40 fu il primo del suo tipo capace di scalare per venire incontro agli standard Internet, e poteva processare 40 milioni di pacchetti al secondo con un throughput di oltre 40 gigabit per secondo.[50]. Con l'offerta iniziale dell'M40, Juniper utilizzò l'Internet Processor I. L'ASIC proprietario era il cuore del packet forwarding engine (PFE) di Juniper. La PFE consisteva di una shared memory, una singola forwarding table, un'architettura one-write-one-read. L'intera PFE era capace di inoltrare a 40 Mpps (milioni di pacchetti per secondo), una capacità oltre 100 volte superiore di ogni altra architettura di router del tempo[51][52][53][50][54][55][56][57][58][59]. L'M40 è uno dei primi router su questa scala, circa 10 volte più veloce del 12000 Cisco[60].

  • Router basati sul sistema operativo JUNOSe[61]
    • serie E: router broadband per l'edge. La serie E series fu sviluppata da Unisphere, che Juniper acquisì nel 2002.
  • Router basati sul sistema operativo JUNOS derivato da FreeBSD
    • serie J: router di fascia bassa.
    • serie M: router edge multiservizi.
    • serie T: core router.
    • serie MX: ethernet services router.

Mentre le serie E, M e T sono tutti dispositivi basati su ASIC ad alta velocità, capaci di terminare molte connessioni ottiche ad alta velocità, la serie J è più bassa di velocità. Capace di terminare linee DS3 (45 Mbit/s) e anche più lente, i prodotti della serie J sono destinati alle sedi aziendali remote e i service provider premise equipment. Nell'autunno 2006, la serie J ebbe un aggiornamento dei prodotti modulari, offrendo un incremento significativo delle performance per incontrare i bisogni attuali delle tecnologie WAN. Nello stesso annuncio Juniper comunicò che avrebbe cooperato con Avaya per integrare la telefonia IP nei router della serie J.

Altri prodotti[modifica | modifica sorgente]

  • Switch della serie EX[62] - La linea di switch Juniper fu introdotta nel 2008 e funziona con il JUNOS. Sono disponibili in moduli stackable o non stackable in formato 1U con Power over Ethernet totale o parziale e dal 2009 anche disponibili in formato chassis
  • Dynamic Service Gateway della serie SRX[63]. Una serie di dispositivi equipaggiati con JUNOS con servizi potenziati, questa serie include anche il modello SRX 5800, un dispositivo che combina security, routing e switching in un solo chassis.
  • NetScreen (abbandonato) e firewall serie SSG - La serie SSG è equipaggiata con il sistema operativo ScreenOS e fornisce servizi di firewall, anti-virus, intrusion protection e VPN. Aggiunti alla lista dei prodotto dopo l'acquisizione di NetScreen Technologies company, non sono equipaggiati con il JUNOS come i prodotti di fascia più alta. Sono invece equipaggiati con lo ScreenOS, che fornisce un sofisticato livello di servizio per fascia media. Sebbene capaci di configurazioni complesse, hanno come destinazione il mercato delle piccole e medie imprese.
  • gateway per VPN SSL - i prodotti per l'accesso sicuro forniscono servizi VPN basati su SSL per utenti remoti senza l'uso di client specializzati.
  • NSM Network and Security Manager (una volta Netscreen Security Manager, rinominato nell'agosto 2008) - questo è un tool per grandi aziende per la gestione di dispositivi Juniper che permette di controllare molti apparati da un singolo punto, di servire come syslog server e deposito di configurazioni di backup, come l'appliance NSMXpress che inoltre fornisce caratteristiche gerarchiche.
  • IDP Intrusion detection and prevention appliances[64]
  • serie WX e WXC - acceleratori WAN
  • UAC Unified Access Control[64]
  • Steel Belted Radius - includono soluzioni HA AAA, IMS Server, SIM/SS7 Server
  • Odyssey Access Client - 802.1x supplicant
  • Security Threat Response Manager (STRM)- Juniper commercializza STRM come versione OEM del prodotto QRadar dei Q1 Labs che gira su hardware Juniper[65].

Prodotti abbandonati[modifica | modifica sorgente]

  • serie VF Session Border Controller - la serie VF fornisce scalabilità e sicurezza per il processamento del traffico VoIP. Juniper ha annunciato la dismissione di tutti i quattro prodotti della serie nel 2006.
  • Serie DX - Juniper ha annunciato la dismissione di tutti i prodotti della serie nel 2007/2008[66].

Juniper Networks Technical Certification Program[modifica | modifica sorgente]

Il programma di certificazione Juniper (Juniper Networks Technical Certification Program, JNTCP) fu introdotto da Juniper Networks, Inc. e fu concepito per acquisire competenze sulle linee di prodotti Juniper. Le certificazioni sono diversificate in molti livelli basati su requisiti di conoscenza.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 2009 Juniper debuttò su Fortune tra le 100 migliori aziende per cui lavorare[67].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Profilo finanziario Juniper Networks su Google Finance
  2. ^ (EN) NYSE:JNPR su Google Finance
  3. ^ (EN) 100 Best Companies to Work for :2009, CNN.com. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  4. ^ 2009 World's Most Admired Companies :Networking Communications in Fortune. URL consultato il 31 marzo 2009.
  5. ^ Juniper Networks selected for AARNet backbone network, aarnet.edu.au, 6 luglio 2005. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  6. ^ Sri Lanka Telecom Upgrades Network with Juniper Networks Routing Platforms; M-series..., allbusiness.com, 7 dicembre 2005. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  7. ^ Thailand University Selects Juniper Networks to Secure and Assure Network Infrastructure; Srinakharinwirot University Upgrades Network with M-series Multiservice Edge Platform., thefreelibrary.com, 26 maggio 2005. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  8. ^ Rutgers Univ of New Jersey deploys Juniper M-series platform to enhance network serving 50,000 students over 3 campuses, opticalkeyhole.com, 1/8/2007. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  9. ^ Cyber Internet Deploys Juniper Networks Routing Platforms to Create Pakistan's First IP/MPLS Network, Asia Pacific Network Information Centre (apnic.net), 26 giugno 2006. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  10. ^ JUNIPER NETWORKS M-SERIES MULTISERVICE EDGE ROUTING, quantix-uk.com. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  11. ^ PEER 1 Deploys New Global Backbone With Juniper Networks, Peer1.com, 18 marzo 2008. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  12. ^ HiWAAY Expands with Juniper Networks Routers and Secure Services Gateway to Improve Network Reliability, hiwaay.net, 31 luglio 2007. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  13. ^ Juniper rising, expresscomputeronline.com. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  14. ^ Callahan Group Company ish Selects Juniper Networks M-Series Routers for German Multi-Service Cable Network., highbeam.com, 23 gennaio 2002. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  15. ^ Maxcom Deploys Juniper Networks Routers in Core of Advanced Multiplay Network, Business Wire ( IPTVnews.net), 26 febbraio 2007. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  16. ^ Yahoo! Brasil boosts network reliability and performance with Juniper Networks M-Series, byteandswitch.com, 29 settembre 2004. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  17. ^ (EN) Brazil's National Research and Education Network Expands Speed and Capacity with Juniper Networks Routing Platforms, rede nacional de ensino pesquisa, 26 settembre 2006. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  18. ^ Pradeep Sindhu, Forbes.com. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  19. ^ Net start-up has rich friends, CNET News, 29 agosto 1997. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  20. ^ Startup Gets $40 Million To Loosen Cisco's Hold, San Francisco Chronicle, 29 agosto 1997. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  21. ^ Top Tech Execs: Scott Kriens, Forbes.com, 12/08/2000. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  22. ^ Juniper Snatching Router Market Share From Cisco, The Street.com, 22 novembre 2000. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  23. ^ Juniper Grows Like a Weed, Lightreading.com, 12 ottobre 2000. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  24. ^ Juniper, the next Cisco?, CNN Money, 20 settembre 2000. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  25. ^ Juniper trumps Cisco at its own game, CNET News, 28 marzo 2000. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  26. ^ Juniper walks on the edge, Infoworld.com, 5 febbraio 2002. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  27. ^ Kevin R. Johnson, Forbes.com. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  28. ^ Kevin Johnson to leave Microsoft for Juniper, CNET News, 23 luglio 2008. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  29. ^ Juniper Hires Microsoft's Kevin Johnson As CEO, EFYTimes.com, 26 luglio 2008. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  30. ^ Update: Windows and online chief to leave Microsoft in wake of Yahoo tussle, Computer world.com, 23 luglio 2008. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  31. ^ Juniper Networks Inc acquires Layer Five (pending). URL consultato il 29 gennaio 2009.
  32. ^ Short Take: Juniper to acquire Micro Magic, CNET news, 11 dicembre 2000. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  33. ^ CMTS Combo: Juniper to buy Pacific Broadband for $200 M, 13 novembre 2001. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  34. ^ Juniper Networks to buy Unisphere for $740m, InfoTech- india times, 22 maggio 2002,. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  35. ^ Juniper acquires NetScreen, networkworld.com, 02/09/2004. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  36. ^ Kagoor Buy Gives Juniper VoIP Smarts, Channel Web, 29 marzo 2005. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  37. ^ Juniper Networks to Acquire Peribit Networks and Redline Networks, luglio 2005. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  38. ^ a b Juniper To Acquire Peribit And Redline, Securitypronews.com, 26 aprile 2005. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  39. ^ Juniper Networks Acquires Acorn Packet Solutions; Enhances Secure and Assured Networking..., Business Wire (ALLBusiness.com), 25 ottobre 2005. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  40. ^ Juniper buy Acorn Packet Solutions, ITWire.com, 26 ottobre 2005. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  41. ^ Juniper Networks Acquires Funk Software, Xchangemag.com, 14 novembre 2005. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  42. ^ Company History: Juniper Networks, Inc., Answers.com. URL consultato il 25 marzo 2009.
  43. ^ JUNOS Software: Network Operating System. URL consultato il 29 gennaio 2009.
  44. ^ the Partner Solution Development Platform (PSDP) opens development of new features and applications of JUNOS software to customers and partners. URL consultato il 10 novembre 2008.
  45. ^ Juniper created the Open IP Solution Development Program (OSDP) to allow customers and partners access to the Partner Solution Development Platform (PSDP), which includes a Software Development Kit (SDK) with intelligent and secure interfaces to JUNOS. URL consultato il 10 novembre 2008.
  46. ^ Juniper’s JUNOS FreeBSD based router operating system. URL consultato il 12 novembre 2008.
  47. ^ Junos Software Features :. URL consultato il 10 novembre 2008.
  48. ^ Juniper at Last Integrates NetScreenOS into JUNOS, 17 marzo 2008. URL consultato il 10 novembre 2008.
  49. ^ Cisco's IOS vs. Juniper's JUNOS, 04/17/2008. URL consultato il 10 novembre 2008.
  50. ^ a b TELECOMMUNICATIONS, jei.org. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  51. ^ Juniper Networks Reference Guide, Addison-Wesley, 2002, p. 8. ISBN 0-201-77592-1.
  52. ^ (EN) Juniper Networks Router Architecture in informit.com, 24 gennaio 2003. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  53. ^ Juniper Networks Ships the Industry's First Internet Backbone Router Delivering Unrivaled Scalability, Control and Performance, juniper.net, 16 settembre 1998. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  54. ^ Juniper M40 Out Performs Cisco as New Terabit Routers Start to Come on Stream Tony Li on Juniper Design & Issues of Intelligent Traffic Management at Core of Stupid Internet, Cook Network Solutions, giugno 1999. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  55. ^ Juniper ships speedy router, C-Net News, 16 settembre 1998. URL consultato il 20 gennaio 2009.
  56. ^ Juniper Networks, answers.com. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  57. ^ START-UP JUNIPER NETWORKS CHALLENGES CISCO ON ROUTERS, Investor's Business Daily (atariarchives.org), 23 Sep 98. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  58. ^ Juniper Ships Heavy-duty Internet Router, Infoworld, 17 settembre 1998. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  59. ^ IP on the Fast Track: Juniper Networks' M40 Router Promises to Pump Up Internet Throughput and Speed Up IP Services, Data Communications (article not available online), 21 settembre 1998. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  60. ^ Juniper hopes to boost 'Net with massive M40 router, Network World, 09/21/98. URL consultato il 22 gennaio 2009.
  61. ^ (EN) JUNOSe - Sistema operativo utilizzato sui router di Juniper Networks della serie E
  62. ^ (EN) EX Series Ethernet Switches
  63. ^ (EN) SRX Series Services Gateways
  64. ^ a b (EN) Security
  65. ^ (EN) STRM Series
  66. ^ (EN) DX Platform Hardware End of Support (EOS) Dates and Milestones
  67. ^ 100 Best Companies to Work for :2009, CNN.com. URL consultato il 29 gennaio 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]