Indo-sciti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg
Mappa del regno indo-scita.

Gli Indo-sciti sono un ramo dei Saci iranici (Sciti) che migrò dalla Siberia in Battria, Sogdiana, Arachosia, Regno di Gandhāra, Kashmir, Punjab e in zone dell'India centrale e occidentale, Gujarat e Rajasthan, dalla metà del II secolo a.C. al V secolo. Il primo sovrano saci in India fu Maues, che insediò il potere saci in Gandhāra e si espanse gradualmente in India nord-occidentale; il dominio indo-scita in India terminò nel 395, con la morte dell'ultimo satrapo occidentale Rudrasimha III.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India