Il Terribile Pesce-cane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Terribile Pesce-cane
Il Pesce-cane inghiotte Pinocchio
Il Pesce-cane inghiotte Pinocchio
Universo Pinocchio
Lingua orig. italiano
Autore Carlo Collodi
1ª app. in Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino
Specie squalo o balena in alcune versioni della fiaba
Etnia Pesce-cane

Il Terribile Pesce-cane è un immaginario mostro marino del libro Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino di Carlo Collodi.

Ruolo nella storia[modifica | modifica sorgente]

Appare una prima descrizione del Pesce-cane nel capitolo XXIV, dove un delfino lo presenta come «più grosso di un casamento di cinque piani, ed ha una boccaccia così larga e profonda, che ci passerebbe comodamente tutto il treno della strada ferrata colla macchina accesa», e proprio per le stragi che compiva presso le acque vicine all'isola delle Api industriose e per la voracità era definito «L'Attila dei pesci e dei pescatori»; inoltre viene menzionato più tardi anche nel capitolo XXVI dai compagni di scuola di Pinocchio sull'Isola delle Api Industriose, i quali gli dicevano che la creatura si poteva vedere dalla spiaggia e che loro stavano andando a controllare (dopo si dimostrerà una menzogna per convincere Pinocchio a marinare la scuola).

Il Pesce-cane compare nel capitolo XXXIV mentre Pinocchio cerca di nuotare verso lo scoglio dove la Fata dai capelli turchini, che ha assunto la forma di una capra, avvisa il burattino del pericolo, ma quest'ultimo viene ingoiato dalla creatura «con la bocca spalancata, come una voragine, e tre filari di zanne che avrebbero fatto paura anche a vederle dipinte». Pinocchio all'interno del mostro marino incontra il Tonno, che afferma che il corpo del Pesce-cane è «più lungo di un chilometro, senza contare la coda», e in seguito ritrova suo padre Geppetto, che racconta di essere stato mangiato dal mostro due anni prima «come un tortellino di Bologna», mentre si accingeva ad attraversare l'oceano tumultuoso su una barchetta con l'intento di cercare Pinocchio, e riuscendo a sopravvivere fino a quel momento grazie al carico di un bastimento mercantile che era stato inghiottito dal mostro durante la stessa tempesta.

Successivamente scoprono che il Pesce-cane soffre di asma ed era quindi costretto a dormire a bocca aperta in superficie, e decidono di approfittare di ciò per poter uscire. Al primo tentativo uno starnuto del Pesce-cane scaraventa i due nuovamente nello stomaco, ma alla fine riescono ad uscire dalla bocca e raggiungono la riva grazie al Tonno che Pinocchio aveva precedentemente conosciuto.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Versione Disney[modifica | modifica sorgente]

La balena nel lungometraggio disneyano

Nel film Disney Pinocchio avviene una sostanziale modifica rispetto al pesce gigante descritto del libro, infatti è rappresentato come una balena e viene chiamato "Monstro" (termine portoghese per mostro). Nonostante abbia l'aspetto di un gigantesco capodoglio, i solchi golari paiono simili a quelli di una balenottera azzurra. Il modello di Monstro è ispirato a quello di Moby Dick.

Monstro è l'antagonista principale del film Disney Pinocchio, in cui appare dormendo in fondo al mare e imprigiona nelle sue fauci Mastro Geppetto durante il salvataggio di Pinocchio. Quando quest'ultimo si mette in cerca di suo padre dopo essere scappato dal paese dei balocchi, Monstro si sveglia improvvisamente per correre dietro alla sua razione giornaliera di pesci che prima scappavano dalla paura se sentivano nominare la mostruosa balena. Tra questi pesci, è presente anche il burattino di legno, che viene catturato dal mostro e fatto di conseguenza riunire con Geppetto. Avendo così ritrovato il padre, Pinocchio escogita uno stratagemma per uscire dalla balena: decide infatti di riempire l'interno di fumo affinché Monstro starnutisca (nella novella originale la bestia veniva descritta come sofferente d'asma).

Ben presto succede questo, ma decisa a tutto, la balena insegue e cerca di reinghiottire Geppetto e Pinocchio che riescono a salvarsi con molta fortuna. Con un colpo della sua coda, però, Monstro distrugge la zattera dove c'erano i due e si prepara a riportarli nel suo interno. Ma Pinocchio, con un gesto eroico, riesce a raggiungere la riva, mentre Monstro, lanciatosi, in preda alla furia, sulla terraferma per raggiungerli, muore sbattendo violentemente la testa contro una scogliera. Il mostro appare minormente anche nella serie televisiva House of Mouse e nel videogioco Kingdom Hearts.

Nel primo gioco, con la distruzione del proprio mondo (e mare), Monstro è costretto a vagare nello spazio, diventando quindi una potenziale minaccia per qualsiasi astronave in viaggio attraverso i mondi. Sora, Paperino e Pippo vi si imbattono e vengono prontamente ingoiati. Nella bocca vivono Geppetto e Pinocchio, mentre nel suo apparato digerente, che è un grande ammasso di blubber azzurrastro, vivono molti Heartless, tra cui la Parassigabbia che verrà sconfitta in seguito da Sora. Dopo l'avventura al suo interno i tre riescono a sfuggirgli grazie alla Gummiship e possono ritornarci per ottenere i tesori lasciati lì.

In Kingdom Hearts: Chain of Memories, Monstro è uno dei mondi che Sora e Riku attraversano nel loro viaggio nel Castello dell' oblio. Monstro funge inoltre da boss opzionale in Kingdom Hearts: Birth By Sleep Final Mix, sbloccabile tramite l'Arena Miraggio. Lo si affronta nel suo mondo originario ed il combattimento si svolge sia all'aperto che nello stomaco del boss stesso.

Musica[modifica | modifica sorgente]

  • Meat Loaf ha usato il nome Monstro come titolo di una sua canzone.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]