Carlo Chiostri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un'illustrazione di Carlo Chiostri (Pinocchio col Gatto e la Volpe al Gambero Rosso).

Carlo Chiostri (Firenze, 1863Firenze, 1939) è stato un pittore e illustratore italiano, fu uno dei primi illustratori di Pinocchio nel 1901.

Copertina di Carlo Chiostri per il romanzo di Emilio Salgari Le meraviglie del duemila (1907).

Fece i primi disegni alla fine dell'Ottocento. Per il Pinocchio di Carlo Collodi le sue illustrazioni furono eseguite ad acquerello, poi incise su legno a danno però del suo sfumato.

I disegni per il libro Ciondolino (1896) di Vamba, furono eseguiti con la fotoincisione e quindi restituiti all'eleganza e alla grazia dell'originale.

Carlo Chiostri lavorò anche per i testi di molti autori, fra i quali Alberto Cioci (Lucignolo, l'amico di Pinocchio), Luigi Capuana, Collodi Nipote, Emilio Salgari e Tommaso Catani, di cui illustrò tutte le opere. Collaborò al Giornalino della Domenica.

Scrisse Il falco e la colomba: melanconie d'un Gatto bigio nel 1910 e illustrò anche cartoline.

Piero Bernardini scrive di Carlo Chiostri: dovette, curvo sul suo piccolo tavolo (forse d'inverno con lo scaldino fra le gambe), farne molte di queste figurine per vivere in una decorosa povertà.

Nell'opera del Chiostri sono presenti realtà oggettive, insieme ad elementi magici e surreali.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Tiziano Loschi, Documentazione. Dal figurinaio al cartoonist in Almanacco italiano 1975, volume LXXV. Firenze, Giunti-Marzocco, 1974.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 69985595 LCCN: n87855673 SBN: IT\ICCU\CFIV\091187