Il compagno Pinocchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il compagno Pinocchio
Titolo originale Буратино
Autore Aleksej Nikolaevič Tolstoj
1ª ed. originale 1936
1ª ed. italiana 1984
Genere racconto lungo
Lingua originale russo
Protagonisti Pinocchio


Il compagno Pinocchio è il titolo con cui è stata pubblicata la traduzione italiana del racconto lungo Burattino (Буратино: traslitterato, Buratino, pronunciato "buratina") di Aleksej Nikolaevič Tolstoj.

Il soggetto di partenza è lo stesso del Pinocchio di Collodi, ma le sue avventure descrivono la lotta contro Karabas Barabas, il padrone del teatro dei burattini.

Papà Carlo trae un "burattino" da un pezzo di legno. Il fantoccio, realizzato a immagine di un ragazzino dal naso a punta, si rivela vivo, vispo, curioso e di buon cuore. Burattino incontra le marionette di Karabas Barabas, il malvagio padrone del teatro, e le aiuta a ribellarsi. Alla fine, una chiave d'oro darà l'accesso a un teatrino magico, dove le marionette potranno fare i loro spettacoli senza bisogno di un padrone.

Per forza della popolarità di questo libro, l'espressione "lavorare come papà Carlo" è diventata proverbiale in russo e significa lavoro continuo senza alcun riposo.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

  • Prima edizione: Collana "Fiabesca". Traduzione di Luigi Garzone. Illustrazioni originali di A. Kanievski, Stampa Alternativa, Roma, 1984, 124 pagine.
  • Stampa Alternativa, 1992.

Versioni a cartoni animati[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]