Guglielmo, duca di Gloucester

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guglielmo, duca di Gloucester

Guglielmo di Danimarca e Norvegia, duca di Gloucester (Londra, 24 luglio 1689Windsor, 29 luglio 1700), fu l'unico sopravvissuto dei figli di Anna Stuart e del suo consorte Giorgio di Danimarca.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Guglielmo apparteneva al Casato degli Oldenburg, infatti era il nipote di Federico III di Danimarca.

Non avendo Maria II e Guglielmo III d'Orange figli, il giovane Guglielmo divenne, dopo sua madre Anna, secondo in linea di successione al trono inglese. Come tutti gli altri figli di Anna e Giorgio morti in precedenza, Guglielmo era di salute cagionevole, infatti soffriva di epilessia. Amato molto dalla madre, in quanto unico sopravvissuto dei figli avuti in precedenza, durante un soggiorno a Kensington per cercare di migliorare la salute del duca, nei giardini del palazzo di Campden House il giovane Guglielmo si ammalò improvvisamente e morì da lì a pochi giorni.

La sua morte fu la causa di emanazione dell'Act of Settlement, che escludeva dal trono i discendenti cattolici degli Stuart, mentre ne nominava eredi i discendenti protestanti di Sofia del Palatinato, figlia di Federico V e di Elisabetta Stuart.

La storia di Guglielmo somiglia molto a quella del principe Giuseppe Ferdinando Leopoldo di Baviera, erede presunto e riconosciuto della Spagna alla morte di Carlo II, ma che morì a soli sei anni, provocando così la Guerra di Successione Spagnola. Mentre la successione e il cambio di dinastia in Spagna furono macchiati da una sanguinosa guerra, in Inghilterra tutto fu risolto con la legge.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Stemma di Guglielmo, duca di Gloucester

Arms of Prince William, Duke of Gloucester.svg


Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
— 6 gennaio 1696

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]