Giorgio di Danimarca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giorgio
Giorgio di Danimarca.
Giorgio di Danimarca.
Principe consorte di Gran Bretagna
Principe consorte d'Irlanda
Stemma
In carica 1º maggio 1707 - 28 ottobre 1708
Successore Carolina di Ansbach
Principe consorte d'Inghilterra, di Scozia e d'Irlanda
In carica 8 marzo 1702 – 30 aprile 1707
Predecessore Maria di Modena
Trattamento Altezza Reale
Altri titoli Duca di Cumberland
Nascita Copenaghen, 2 aprile 1653
Morte Londra, 28 ottobre 1708
Luogo di sepoltura Abbazia di Westminster
Casa reale Stuart
Dinastia Oldenburg
Padre Federico III di Danimarca
Madre Sofia Amelia di Brunswick e Lüneburg
Consorte di Anna di Gran Bretagna
Figli Principe Guglielmo, duca di Gloucester

Giorgio di Danimarca e Norvegia, principe consorte di Gran Bretagna, d'Irlanda e duca di Cumberland (Copenaghen, 2 aprile 1653Londra, 28 ottobre 1708), nato principe di Danimarca e Norvegia, fu il consorte della Regina Anna di Gran Bretagna.

Trattamenti di
Giorgio di Danimarca
Stemma
Principe consorte di Gran Bretagna e d'Irlanda
Trattamento di cortesia Sua Altezza Reale
Trattamento colloquiale Vostra Altezza Reale
Trattamento alternativo Sir
I trattamenti d'onore

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia e vita in Danimarca[modifica | modifica wikitesto]

Nato principe Jørgen presso Copenaghen, Giorgio era il terzo figlio del re di Danimarca Federico III e di sua moglie, la regina Sofia Amelia. Tra il 1661 e il 1665 ebbe come precettore Otto Grote.

Nel 1674 fu proposto come candidato al trono elettivo di Polonia, appoggiato da Luigi XIV di Francia. Il progetto sfumò vista la fede luterana di Giorgio, che gli impediva di aver accesso al cattolico regno di Polonia. Furono così decise le sue nozze con una principessa protestante, l'inglese Anna Stuart, figlia di Giacomo II d'Inghilterra e sorella della futura regina Maria II Stuart.

Il matrimonio e la vita da principe consorte[modifica | modifica wikitesto]

Giorgio e Anna si sposarono il 28 luglio 1683, presso il palazzo reale di St. James, a Londra. Il principe ricevette subito diversi privilegi: divenne cavaliere dell'ordine della Giarrettiera, fu creato duca di Cumberland e conte di Kendal e gli furono attribuite come appannaggio 10.000 sterline l'anno. Non ebbe mai accesso alla Chiesa d'Inghilterra, anglicana, poiché rimase sempre di fede luterana.

Il matrimonio con Anna si rivelò subito un successo: la coppia continuava ad avere figli, che tuttavia non riuscirono a sopravvivere. Tra il 1684 e il 1700 ebbero diciotto parti. Solo uno si rivelò felice, con la nascita di un erede maschio, il duca William. Il giovane duca però premorì ai genitori poiché cadde malato nel 1700, morendo poco dopo all'età di undici anni.

Il gruppo politico che si riunì attorno alla principessa Anna e al principe Giorgio venne chiamato Cockpit Cicle, dal nome del palazzo londinese abitato dalla coppia presso Downing Street. Nel periodo difficile che portò alla gloriosa rivoluzione, Anna e Giorgio si schierarono in favore di Guglielmo d'Orange e di Maria Stuart contro il re Giacomo II, padre di Anna. Durante questi anni Giorgio venne nominato dal cognato Lord High Admiral. Durante gli anni in cui ricoprì questa carica venne sempre affiancato da John Churchill, I duca di Marlborough, favorito di sua moglie, viste le sue scarse capacità strategiche e belliche.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Giorgio di Danimarca Padre:
Federico III di Danimarca
Nonno paterno:
Cristiano IV di Danimarca
Bisnonno paterno:
Federico II di Danimarca
Trisnonno paterno:
Cristiano III di Danimarca
Trisnonna paterna:
Dorotea di Sassonia-Lauenburg
Bisnonna paterna:
Sofia di Meclemburgo-Güstrow
Trisnonno paterno:
Ulrico III di Meclemburgo-Güstrow
Trisnonna paterna:
Elisabetta di Danimarca
Nonna paterna:
Anna Caterina del Brandeburgo
Bisnonno paterno:
Gioacchino III Federico di Brandeburgo
Trisnonno paterno:
Giovanni Giorgio di Brandeburgo
Trisnonna paterna:
Sofia di Liegnitz
Bisnonna paterna:
Caterina di Brandeburgo-Küstrin
Trisnonno paterno:
Giovanni di Brandeburgo-Küstrin
Trisnonna paterna:
Caterina di Brunswick-Wolfenbüttel
Madre:
Sofia Amelia di Brunswick e Lüneburg
Nonno materno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Bisnonno materno:
Guglielmo il Giovane di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno materno:
Ernesto I di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna materna:
Sofia di Meclemburgo-Schwerin
Bisnonna materna:
Dorothea di Danimarca
Trisnonno materno:
Cristiano III di Danimarca
Trisnonna materna:
Dorotea di Sassonia-Lauenburg
Nonna materna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Bisnonno materno:
Luigi V d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Giorgio I d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Maddalena di Lippe
Bisnonna materna:
Maddalena di Brandeburgo
Trisnonno materno:
Giovanni Giorgio di Brandeburgo
Trisnonna materna:
Elisabetta di Anhalt-Zerbst

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Il monogramma personale del principe Giorgio.
Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Principe consorte d'Inghilterra Successore Arms of George of Denmark, Duke of Cumberland.svg
Maria di Modena
Come regina consorte
1702 - 1707 Se stesso come principe consorte di Gran Bretagna
Predecessore Principe consorte di Scozia Successore Arms of George of Denmark, Duke of Cumberland.svg
Maria di Modena
Come regina consorte
1702 - 1707 Se stesso come principe consorte di Gran Bretagna
Predecessore Principe consorte di Gran Bretagna Successore Arms of George of Denmark, Duke of Cumberland.svg
Se stesso come principe consorte d'Inghilterra e di Scozia 1707 - 1708 Carolina di Brandeburgo-Ansbach
Come regina consorte
Predecessore Principe consorte d'Irlanda Successore Arms of George of Denmark, Duke of Cumberland.svg
Maria di Modena
Come regina consorte
1702 - 1708 Carolina di Brandeburgo-Ansbach
Come regina consorte
Predecessore Duca di Cumberland Successore
Rupert del Palatinato 1689-1708 Guglielmo Augusto di Hannover
Predecessore Lord High Admiral Successore Flag of the Lord High Admiral of the United Kingdom.svg
Thomas Herbert, conte di Pembroke 1702 - 1708 Regina Anna
Predecessore Lord Warden of the Cinque Ports Successore Lord Warden Cinque Ports (Lord Boyce).svg
Henry Sidney, conte di Romney 1702 - 1708 Lionel Sackville, duca di Dorset

Controllo di autorità VIAF: 267928713 LCCN: n82000708