Giuseppe Gentile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Gentile
Giuseppe Gentile.JPG
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità Salto in lungo, salto triplo
Record
Triplo 17,22 m Sport records icon RM.svg (1968)
Società Minerva Roma Atletica flag.svg Minerva Roma
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Bronzo Città del Messico 1968 Triplo
 

Giuseppe Gentile (Roma, 4 settembre 1943) è un ex atleta italiano, specializzato nel salto triplo; ai Giochi di Città del Messico 1968, superò per due volte il primato del mondo, ma alla fine fu terzo, medaglia di bronzo.

Biografie[modifica | modifica sorgente]

Come atleta Gentile ha praticato le specialità del salto in lungo e del salto triplo. Ha ottenuto il titolo di campione italiano per il salto in lungo nel 1968 e per il salto triplo negli anni 1965, 1966, 1968, 1970 e 1971. Nel lungo nel 1968 è riuscito a migliorare il record italiano di Arturo Maffei che durava da 32 anni. Ha partecipato a 33 gare con la nazionale azzurra dal 1962 al 1972.

Ha partecipato ai Giochi della XIX Olimpiade a Città del Messico per il salto triplo ottenendo la medaglia di bronzo. Ha partecipato anche alla XX Olimpiade nel 1972 nelle stessa disciplina. La gara messicana fu particolarmente emozionante perché Gentile stabili due volte il record del mondo, ma il primato fu mantenuto solo per alcuni minuti, superato, da Viktor Saneev poi da Nelson Prudêncio e quindi di nuovo Saneev. Fu il secondo uomo a superare i 17 m nella specialità, dopo il polacco Jozef Schmid (17,03 nel 1960).

In seguito è apparso, accanto a Maria Callas nel ruolo di Giasone nella versione cinematografica della Medea, diretto da Pier Paolo Pasolini[1] che lo scelse dopo averlo visto in fotografia[2]. Diplomatosi al 1º Corso di Maestri dello Sport, ha ricoperto per molti anni ruoli dirigenziali nel CONI.

Record[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Nazionali[modifica | modifica sorgente]

Salto triplo
  • Otto primati italiani: 16,17; 16,31 (1965); 16,32; (1967); 16,34; 16,52; 16,74; 17,10; 17,22 (1968)
Salto in lungo
  • Primato italiano di 7,91 ottenuto nel 1968

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Wallechinsky, David (1984). The Complete Book of the Olympics: 1896-1980. Triple Jump. p.90.
  2. ^ Corriere dello Sport, 29 maggio 1969, pagina 3 emeroteca.coni.it
  3. ^ a b Giuseppe Gentile, fidal.it. URL consultato il 24 febbraio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]