Geremia II Tranos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Geremia II Tranos
Patriarca di Costantinopoli
Elezione 1572
Predecessore Metrofane III
Successore Matteo II
Nascita Anchialos, ca. 1530

Geremia II Tranos (Anchialos, 1530 circa – Costantinopoli, 1595) è stato un arcivescovo ortodosso greco, patriarca ecumenico di Costantinopoli a più riprese tra il 1572 ed il 1595.

Membro dell'influente famiglia greca dei Tranos, Geremia venne eletto per la prima volta patriarca nel 1572. Ma venne deposto nel 1579, poiché i Turchi avevano imposto un limite massimo di durata al regno del patriarca.

Rieletto però l'anno successivo, dopo la morte di Metrofane III, Geremia ridivenne patriarca nell'agosto 1580 fino a fine-febbraio/inizio marzo 1584 e ancora, per la terza volta, da metà 1587 alla sua morte nel settembre 1595.

Geremia ebbe contatti con papa Gregorio XIII e si sarebbe anche impegnato ad adottare la riforma del calendario: cosa che, con altre accuse poi rivelatesi infondate, avrebbe indotto il metropolita di Filippopoli, Teoleto, a chiederne la deposizione e l'imprigionamento a Rodi da parte degli Ottomani nel 1584.

Grazie all'intercessione dell'ambasciatore francese, nel 1586 Geremia ottenne la libertà dall'esilio a Rodi e iniziò un viaggio attraverso la Confederazione polacco-lituana (che comprendeva anche l'Ucraina) e lo Zarato della Russia per raccogliere fondi. Durante il suo viaggio, giunse a Mosca l' 11 Luglio 1588, e dopo negoziati con Boris Godunov (reggente per lo zar Fëdor I di Russia, e suo successore) il 23 gennaio 1589 il metropolita Giobbe di Mosca (1586-1605), eletto il 17 gennaio, è stato incoronato come il primo Patriarca di Mosca e di tutta la Russia. Sulla via del ritorno a Costantinopoli, Geremia depose pure il metropolita di Kiev Onesiforo Devochka, e al suo posto ha nominato e consacrato Michael Rohoza. L'autocefalia del Patriarcato di Mosca fu poi confermata dal Concilio di Costantinopoli del 12 febbraio 1593.

Tra il 1576 ed il 1581, Geremia condusse il primo grande scambio teologico tra gli Ortodossi ed i Protestanti Luterani.

Come patriarca di Costantinopoli, Geremia ottenne alcuni privilegi per i minoriti greci sotto il dominio turco, uno dei quali fu il diritto di avere delle scuole.

Predecessore Patriarca di Costantinopoli Successore Cruz ortodoxa.png
Metrofane III 1572 - 1579 Metrofane III I
Metrofane III 1580 - 1584 Pacomio II II
Teolepto II 1587 - 1595 Matteo II III

Controllo di autorità VIAF: 265114827