Eugenio Tosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eugenio Tosi, O.SS.C.A.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Card.E.Tosi.jpg
Car.Tosi.Stemma.jpg
Ora et Labora
Nato 6 maggio 1864, Busto Arsizio
Consacrato vescovo 16 aprile 1911
Elevato arcivescovo 11 dicembre 1922
Creato cardinale 11 dicembre 1922 da papa Pio XI
Deceduto 7 gennaio 1929, Milano

Eugenio Tosi (Busto Arsizio, 6 maggio 1864Milano, 7 gennaio 1929) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano, arcivescovo di Milano dal 1922 al 1929.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eugenio Tosi nacque a Busto Arsizio nel 1864 da una famiglia della borghesia locale. Tra i suoi antenati spiccava già un prelato della chiesa cattolica, Luigi Tosi, vescovo di Pavia, ed era imparentato col celebre industriale Franco Tosi, fondatore dell'omonima azienda.

Intrapresa la carriera ecclesiastica, studiò ai seminari di Monza e Milano, ottenendo il dottorato in teologia e filosofia, avendo per professore Achille Ratti, futuro papa Pio XI. Venne ordinato sacerdote il 4 giugno 1887 e divenne coadiutore nella sua città natale ove colse l'occasione per occuparsi dell'oratorio maschile locale.

Il 24 ottobre 1889 entrò nella congregazione degli Oblati dei Santi Ambrogio e Carlo di Rho, divenendo vicario parrocchiale a Busto Arsizio. Dal 1889 al 1909 insegnò presso il Collegio dei Padri Oblati Missionari di Rho. Dal 1909 al 1911 ricoprì il ruolo di vicario generale della diocesi di Rimini.

La tomba del cardinale Eugenio Tosi nel Duomo di Milano.

Il 5 aprile 1911 papa Pio X lo nominò vescovo di Squillace; ricevette la consacrazione episcopale il 16 aprile dello stesso anno per l'imposizione delle mani del cardinale Andrea Carlo Ferrari (all'epoca arcivescovo di Milano). Il 22 marzo 1917 divenne vescovo di Andria e il 10 agosto dello stesso anno fu nominato amministratore apostolico della diocesi di Squillace, carica che mantenne fino al febbraio 1918.

Il 7 marzo 1922 fu nominato arcivescovo di Milano, e nello stesso anno, l'11 dicembre, papa Pio XI lo creò cardinale presbitero col titolo dei Santi Silvestro e Martino ai Monti. Durante gli anni della sua permanenza a Milano, Eugenio Tosi si distinse per numerose opere a favore dei seminari con la fondazione del nuovo Seminario Lombardo di Roma oltre a quello di Venegono Inferiore.

Una settimana prima della sua morte, vennero scoperte dodici bombe inesplose alla base del palazzo arcivescovile di Milano. Morì a Milano il 7 gennaio 1929 e fu sepolto nel Duomo di Milano, di fronte all'altare della Virgo Potens.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Eugenio Cazzani: Vescovi e arcivescovi di Milano. Milano, 1955

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.
Trattamenti di
Eugenio Tosi
Stemma
Arcivescovo di Milano
Trattamento di cortesia Sua Eminenza
Trattamento colloquiale Vostra Eminenza
Trattamento religioso Cardinale
I trattamenti d'onore
Predecessore Vescovo di Squillace Successore BishopCoA PioM.svg
Raffaele Antonio Morisciano 5 aprile 1911 - 22 marzo 1917 Giorgio Giovanni Elli
Predecessore Vescovo di Andria Successore BishopCoA PioM.svg
Giuseppe Staiti di Brancaleone 1917 - 1922 Alessandro Macchi
Predecessore Arcivescovo di Milano Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Achille Ratti 11 dicembre 1922 - 7 gennaio 1929 Alfredo Ildefonso Schuster
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti Successore CardinalCoA PioM.svg
Achille Ratti 1922 - 1929 Alfredo Ildefonso Schuster

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 22990294 LCCN: no99031871 SBN: IT\ICCU\LO1V\176695