Ducato di Brabante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Brabante.
Ducato di Brabante
Ducato di Brabante - Stemma
Dati amministrativi
Nome ufficiale Hertogdom Brabant Duché de Brabant
Lingue parlate olandese, brabantino, vallone
Capitale Brussel
Altre capitali Lovanio
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo monarchia assoluta
Duca elenco
Nascita 1183-1184 con Enrico I di Brabante
Causa Elevazione da Langraviato a Ducato da parte di Federico I Barbarossa
Fine 1648
Causa Pace di Vestfalia
Territorio e popolazione
Bacino geografico Paesi Bassi
Territorio originale Territorio fra il Dender e la Senne
Religione e società
Religioni preminenti Chiesa cattolica
Ducato di Brabante - Mappa
Evoluzione storica
Preceduto da Langraviato di Brabante

Il Ducato di Brabante fu uno stato storico della regione storica dei Paesi Bassi. Il suo territorio, attualmente diviso fra Belgio e Paesi Bassi, è pressappoco quello definito dai confini delle province belghe del Brabante Vallone, del Brabante Fiammingo e di Anversa e da quello della provincia olandese del Brabante Settentrionale. Fu uno degli stati più importanti della regione fino allo scoppio dell'insurrezione olandese, quando venne diviso in diverse entità. Le sue città più importanti furono Brussel, Anversa, Lovanio, Mechelen, Breda e 's-Hertogenbosch.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Con il termine pagus Bracbatensis', da bracha = nuova e bant = regione, si indicava una contea, istituita in epoca carolingia, posta nel territorio delimitato dai corsi dei fiumi Schelda e Dijle. Venne istituito qui, come feudo del Sacro Romano Impero, il Langraviato di Brabante. Nel 1085 con la morte del conte Ermanno II di Lotaringia il controllo del langraviato passò nelle mani di Enrico III di Lovanio. Il titolo di Duca di Brabante e conseguentemente il ducato, vennero creati da Federico I Barbarossa nel 1183-1184. In questo periodo il territorio del ducato non era altro che la zona, ad ovest di Brussels, compresa tra i fiumi Dender e Senne. Il primo duca fu Enrico I di Brabante, figlio di Goffredo III di Lovanio. Alla morte del padre Enrico divenne anche duca della Lotaringia Inferiore. Con la vittoria nella battaglia di Worringen, nel 1288, i brabantini acquisirono il controllo anche sulle terre del vicino ducato di Limburgo. Nel 1433 il ducato di Brabante andò in eredità a Filippo III di Borgogna. Successivamente, nel 1477, il ducato passò nelle mani degli Asburgo che lo inglobarono nel territorio conosciuto come le Diciassette Province. Con la fine della guerra degli ottant'anni e la firma della pace di Vestfalia, la parte settentrionale del Brabante venne annessa alla Repubblica delle Sette Province Unite mentre la parte meridionale andò a formare i Paesi Bassi del Sud.

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Il Ducato di Brabante era diviso in quattro distretti, ciascuno dei quali aveva una propria capitale. I distretti erano quelli di Lovanio, Brussel, Anversa e 's-Hertogenbosch. Prima di quest'ultima la capitale del quarto distretto era Tienen.

Distretto di Lovanio[modifica | modifica sorgente]

Città fortificate[modifica | modifica sorgente]

Città non fortificate[modifica | modifica sorgente]

Distretto di Brussel[modifica | modifica sorgente]

Città fortificate[modifica | modifica sorgente]

Città non fortificate[modifica | modifica sorgente]

Distretto di Anversa[modifica | modifica sorgente]

Città fortificate[modifica | modifica sorgente]

Città non fortificate[modifica | modifica sorgente]

Distretto di 's Hertogenbosch[modifica | modifica sorgente]

Città fortificate[modifica | modifica sorgente]

Città non fortificate[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]