Provincia del Brabante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Brabante.
Mappa della divisione della provincia del Brabante, in giallo acceso è il Brabante Vallone, in rosso acceso il Brabante Fiammingo e in arancione la regione di Bruxelles Capitale.

Il Brabante è stata una provincia belga esistita fino al 1995, anno in cui venne divisa in Brabante Vallone, di lingua francese, Brabante Fiammingo, di lingua olandese e Regione di Bruxelles Capitale, bilingue.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sconfitta di Napoleone nel 1814, il Regno Unito dei Paesi Bassi, consistente dei moderni Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo, fu creato al Congresso di Vienna nel 1815. L'ex département di Dyle divenne la nuova provincia del Brabante. Con l'indipendenza belga del 1830, il Brabante divenne la provincia centrale del Belgio, con capitale Bruxelles.

Nel 1989 venne creata la Regione di Bruxelles Capitale, ma la regione era ancora parte della provincia del Brabante. Nel 1995 la provincia del Brabante venne divisa in Brabante Fiammingo, Brabante Vallone e Regione di Bruxelles Capitale (bilingue).

Lungo il confine tra Olanda e Belgio ci sono alcune enclavi e exclavi, resti del vecchio ducato del Brabante: le municipalità di Baarle-Hertog (Belgio) e Baarle-Nassau (Olanda).