Disease-mongering

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'espressione disease-mongering o mercificazione della malattia indica un'operazione di marketing, finalizzata all'introduzione di un protocollo terapeutico o di un farmaco già pronto per l'immissione nel mercato, attraverso una campagna pubblicitaria finalizzata all'introduzione di quadri clinici al di fuori della seduta medica, per indurre il consumatore alla ricerca di un rimedio per presunte malattie, allo scopo di generare nuovi mercati di potenziali pazienti.[1]

Copertina di una collezione di articoli sull'argomento pubblicati sul Public Library of Science - Medicine [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Moynihan R, Heath I, Henry D, Selling sickness: the pharmaceutical industry and disease mongering in BMJ, vol. 324, nº 7342, 2002, pp. 886–91, DOI:10.1136/bmj.324.7342.886, PMID 11950740.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia