Dinaro libico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dinaro libico
Nome locale (AR) دينار ليبي
Libyan bills.jpg Libyan Arab Republic 50dirhem coin (1975).jpg
Codice ISO 4217 LYD
Stati Libia Libia
Simbolo LD e ل.د
Frazioni dirham (1/1000)
Monete 50, 100 dirham ¼, ½, dinari
rare: 1, 5, 10, 20 dirham
Banconote ¼, ½, 1, 5, 10, 20 dinari
Entità emittente Central Bank of Libya
In circolazione dal 1971
Tasso di cambio 1 Euro = 1,5892 LYD (6 settembre 2014)
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

Il dinaro libico (arabo: دينار) è la valuta della Libia. Il codice ISO 4217 è LYD. Il dinaro è suddiviso in 1000 dirham (درهم). La moneta è stata introdotta nel 1971 ed ha sostituito la sterlina libica alla pari. Il dinaro è emesso dalla Central Bank of Libya, che supervisiona anche il sistema bancario e regola il credito. Nel 1972 è stata creata la Libyan Arab Foreign Bank che si occupa degli investimenti internazionali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quando la Libia faceva parte dell'impero Ottomano nel paese si usavano le monete ottomane, come il qirsh. Fino al 1844 ci furono anche delle coniazioni ad uso locale.

Dopo la conquista del paese da parte dell'Italia nel 1911, fu introdotta la lira.

Nel 1943 la Libia fu divisa in due territori sotto mandato francese e britannico. Nel mandato francese fu usato il franco algerino, mentre nel mandato britannico fu usata la lira tripolitana emessa dalla "Military Authority in Tripolitania".

Quando la Libia conquistò l'indipendenza nel 1951, fu introdotta la sterlina libica (arabo جنيه, junieh), che sostituì il franco e la lira con i cambi di 1 sterlina = 480 lire = 980 franchi;[1] era divisa in 100 piastre (قرش, qirsh) e 1000 millieme (مليم).

La sterlina fu sostituita alla pari dal dinaro nel 1971 dopo la rivoluzione.

Monete[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1975 circolavano le vecchie monete in millieme (di valore pari al dirham). Nel 1976 furono introdotte monete con i valori da 1, 5, 10, 20, 50 e 100 dirham che recano lo stemma della Federazione delle Repubbliche Arabe. Queste furono seguite nel 1979 da una seconda serie di monete, con gli stessi valori, che recano il disegno di un cavaliere al posto dello stemma. Monete da ¼ e ½ dinaro sono state emesse nel 2004.[2] Le monete da 1, 5, 10, e 20 dirahm sono poco usate anche se hanno comunque corso legale.

Banconote[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 furono introdotte banconote con i tagli da ¼, ½, 1, 5 e 10 dinari. La banconota da 20 dinari fu aggiunta nel 2002.

I soggetti rappresentati sulle banconote non sono cambiati nelle due ultime serie escluso il ritratto di Muammar al-Gaddafi che è diventato il disegno del nuovo fronte della banconota da 1 dinaro della 4ª serie.

Serie di banconote del dinaro libico
Serie Valori Colori Date di emissione Note
1 ¼, ½, 1, 5 e 10 dinari Arancione, viola, blu, oliva e grigio 1971 – 1972
2 Tutte verdi 1980 – 1981
3 Verde come colore dominante associato a marrone, viola, blu, verde chiaro e multicolori. 1984
4 Multicolori 1988 –ca. 1990
4, rivista Piccoli cambiamenti circa 1991 – 1993 Il testo in inglese sulle banconote da ¼, ½, e 5 dinari eliminato
5 ¼, ½, 1, 5, 10 e 20 dinari Multicolori 2002
6 1, 5 e 10 dinari Blu, viole e verde 2004 Nuove misure anticontraffazione: pellicola metallica o ologramma
7 1, 5, 10, 20 (2ª serie), 50 (1ª serie) dinari Blu, rosso e verde 2008–2009 Disegni rielaborati e funzioni di sicurezza avanzate
7A 5 e 10 dinari Rosso (5 dinari), Verde (10 dinari) 2011-2012 Identici alla serie 7, ma con la rimozione dei riferimenti a Gheddafi e alla "Jamahiriya"
8 1, 5, 10, 20 (3ª serie) e 50 dinari (2ª serie) Viola, giallo, blue, Arancione e verde 2013 Nuovi disegni e misure di sicurezza
Serie 7
Immagine Valore Colore principale Descrizione
Dritto Rovescio Dritto Rovescio
1 динар0001 r.JPG
1 Dinaro Blu Mu'ammar Gheddafi Moschea Mawlai Muhammad, Tripoli
Libya - 5 dinars 1.jpg
Libya - 5 dinars 2.jpg
5 Dinari Rossastro Cammelli Monumento alla Battaglia di Al-Hani
Банкнота номиналом 10 динаров..JPG 10 Dinari Verde Omar al-Mukhtar Fortezza di Sabha
20 Dinari Viola e verde Mappa della Libia con il progetto del "Grande fiume artificiale" (GMMR) Mu'ammar Gheddafi con i membri dell'OAU nel 1999
Libyan Dinar 50 Dinars Note.JPG
50 Dinari Marrone Mu'ammar Gheddafi Centro conferenze del Ministero dell'Agricoltura ad Al Qardabiya (vicino Sirte)

Denominazioni popolari[modifica | modifica wikitesto]

Il dinaro libico è comunemente chiamato jni, ʒni (dialetti libici occidentali) o jneh [ʒneh] (dialetti libici orientali). Il nome ufficiale di dinaro è raramente usato fuori dai contesti ufficiali. Il nome ufficiale dell'unità frazionale, dirham non è usato normalmente nel linguaggio quotidiano. Si usa invece Garsh - una variante della parola qirsh - con 1 garsh = 10 dirham. Mille dinari sono spesso chiamati un kilo [kiːlu]. Allo stesso modo le banconote da 10 e da 5 dinari a volte sono chiamate, specie nel linguaggio giovanile, rispettivamente tsena [tseːna] e faifa [faːifa], che è una femminilizzazione scherzosa delle parole inglesi ten e five. La valuta libica è soprannominate dal Libici ʿOmar El-Mokhtar dal combattente per la libertà libica rappresentato sul fronte della banconota da 10 dinari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Modern Monetary Systems
  2. ^ Immagini delle monete

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Tassi di cambio per LYD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD