Dinaro tunisino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dinaro tunisino
Nome locale دينار تونسي (Arabic)
1 tunesian dinar.jpg
Moneta da 1 dinaro tunisino
Codice ISO 4217 TND
Stati Tunisia
Simbolo د.ت (arabo) o DT (latino)
Frazioni milim (1/1000)
Monete 5, 10, 20, 50, 100 milim, ½, 1, 5 dinar (non usate 1, 2 milim)
Banconote 5, 10, 20 dinar (non usata 30 dinar)
Entità emittente Banque Centrale de Tunisie (www.bct.gov.tn)
In circolazione dal 1960
Tasso di cambio 1 Euro=2,026 TND (26 aprile 2012)
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

Il Dinaro tunisino (Arabo: دينار, codice ISO 4217 TND) è la valuta della Tunisia. Esso è suddiviso in milim (مليم). L'abbreviazione DT non sembra usata (si usa TND o semplicemente "dinar" dopo la cifra).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il dinaro fu introdotto nel 1960, dopo che era stato scelto come nuova moneta nel 1958. Sostituì il franco con un tasso di cambio di 1000 franchi = 1 dinaro. Il dinaro non seguì la svalutazione del franco francese del 1958 e come risultato il tasso di cambio iniziale di 1000 franchi francesi = 1 dinaro fu abbandonato.

Invece fu fissato un rapporto con il dollaro statunitense di 0,42 dinaro = 1 dollaro che fu mantenuto fino al 1964, quando il dinaro svalutò a 0,525 dinaro = 1 dollaro. Questo secondo tasso fu mantenuto fino alla svalutazione del dollaro del 1971.

Monete[modifica | modifica sorgente]

Moneta da 20 millim

Nel 1960 sono state introdotte monete di alluminio da 1, 2 e 5 millim e monete d'ottone da 10, 20, 50 e 100 millim. Le monete da 1 e 2 millim non furono più emesse e si trovano molto raramente in circolazione. Nel 1968 fu introdotta la moneta da ½ dinaro di nichel sostituita da una più piccola in cupronichel nel 1976, quando fu introdotto il pezzo in cupronichel da un dinaro. Monete bimetalliche da 5 dinari sono state introdotte nel 2002.

I tagli delle monete attualmente in circolazione sono:[1]

  • 5 millim
  • 10 millim
  • 20 millim
  • 50 millim
  • 100 millim
  • ½ dinaro
  • 1 dinaro
  • 5 dinari

Ci sono anche le monete da 1, 2 millimes in circolazione, che hanno ancora valore legale, ma che non sono più coniate.

Banconote[modifica | modifica sorgente]

Nel 1960 sono state introdotte le banconote dalla Banque Centrale de Tunisie con valori da ½, 1 e 5 dinari. Queste sono state seguite dalle banconote da 10 dinari nel 1969. Le ultime banconote da 1/2 dinaro sono state stampate nel 1973, mentre le ultime da un dinaro datano al 1980. Le banconote da 20 dinari sono state introdotte nel 1980, mentre le ultime da 5 dinari sono state stampate nel 1993. Banconote da 30 dinari sono state emesse nel 1997.

Le banconote in circolazione sono:

  • 5 dinari
  • 10 dinari
  • 20 dinari
  • 30 dinari
  • 50 dinari

Nomi popolari[modifica | modifica sorgente]

I Tunisini raramente si riferiscono al nome della moneta principale, dinaro, quando menzionano i prezzi dei beni o di altre cose.

Di conseguenza 50 dinari è definito come khamsin alf (cinquantamila). Questa abitudine è usata anche nei valori più elevato, ad esempio 70.000 dinari sono chiamati sab'in maliun (settanta milioni).

Limitazioni valutarie[modifica | modifica sorgente]

In Tunisia importare o esportare i dinari è reato. Non più di 6000 dinari tunisini possono essere cambiati in valuta straniera prima di partire dal paese.[2]

Di conseguenza i prezzi nei negozi duty-free sono espressi in valuta convertibile come euro, dollaro statunitense o sterlina britannica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Banque Centrale de Tunisie (il collegamento illustra anche le monete e banconote precedenti)
  2. ^ Smarttraveller,Voyage

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Tassi di cambio per TND
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD