Dinero spagnolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il dinero è stata una moneta che ha circolato negli stati cristiani della Spagna dall'XI secolo. Era sul modello del denier francese e a sua volta fece da modello per il dinheiro portoghese.

Battuto la prima volta da Sancho III (1000-1035), inizialmente in biglione, fu coniato fino al XVI secolo da re Enrico II (1369-1379).[1]

Nella maggior parte della Spagna fu sostituito prima dal maravedí e poi dal real. Tuttavia in Catalogna e nelle Isole Baleari rimase il sistema monetario basato sul dinero, con dodici dinero che costituivano un sueldo e sei sueldo in una peseta catalana.[1]

Nelle Baleari il dinero fu coniato fino al 1811-12.[1]

In spagnolo il termine "dinero" si usa come termine generico per indicare il denaro.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Klütz: "Münznamen ..."

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Konrad Klütz, Münznamen und ihre Herkunft, Vienna, moneytrend Verlag, 2004, ISBN 3-9501620-3-8.