Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti
Congregatio de cultu divino et disciplina sacramentorum
Emblem of the Holy See usual.svg
si occupa di tutto ciò che spetta alla sede apostolica circa la regolamentazione e la promozione della sacra liturgia, in primo luogo dei sacramenti (Pastor Bonus, 62)
Eretto 22 gennaio 1588
Mutato nome 8 maggio 1969
Prefetto vacante
Segretario arcivescovo Arthur Roche
Emeriti cardinale Jorge Arturo Medina Estévez,
cardinale Francis Arinze
(prefetti emeriti)
Sede palazzo delle Congregazioni, piazza Pio XII, 10 - 00193
Sito ufficiale www.vatican.va
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede · Chiesa cattolica
I Dicasteri della Curia Romana

La Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti (Congregatio de cultu divino et disciplina sacramentorum) è una delle nove congregazioni della Curia romana.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Le sue funzioni erano in origine esercitate dalla Congregazione dei riti, istituita il 22 gennaio 1588 da Sisto V con la bolla Immensa Aeterni Dei.

L'attuale dicastero risulta dall'unificazione di altri due in origine autonomi: la Congregazione per il culto divino (istituita da papa Paolo VI con la Costituzione apostolica Sacra rituum congregatio dell'8 maggio 1969) e la Congregazione per la disciplina dei sacramenti (istituita con tale denominazione da Pio X con la Costituzione apostolica Sapienti consilio del 29 giugno 1908). Vennero unificate per la prima volta da Paolo VI con la Costituzione apostolica Constans nobis studium dell'11 luglio 1975; furono nuovamente rese autonome da Giovanni Paolo II il 5 aprile 1984.

Con la Costituzione apostolica Pastor Bonus, pubblicata il 28 giugno 1988, Giovanni Paolo II le ha definitivamente riunite.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

È il dicastero che ha competenza per tutto quello che riguarda la liturgia della Chiesa latina (cura la compilazione dei testi liturgici e vigila sulla loro traduzione nelle varie lingue) e la disciplina dei sette sacramenti (in particolare, esamina le questioni relative ai casi di validità del matrimonio e dell'ordine).

La congregazione è attualmente costituita da 40 membri tra cardinali, arcivescovi e vescovi.

Cronotassi dei prefetti[modifica | modifica wikitesto]

Cronotassi dei segretari[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo