Francesco Pio Tamburrino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Pio Tamburrino, O.S.B.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Francesco Pio Tamburrino.svg
Ut omnes unum sint
Titolo Foggia-Bovino
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Foggia-Bovino
Incarichi ricoperti Abate ordinario di Montevergine
Vescovo di Teggiano-Policastro
Segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti
Arcivescovo di Foggia-Bovino
Vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese
Nato 6 gennaio 1939 (75 anni) a Oppido Lucano
Ordinato presbitero 29 agosto 1965
Nominato abate ordinario 29 novembre 1989
Nominato vescovo 14 febbraio 1998 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 25 marzo 1998 dal cardinale Michele Giordano
Elevato arcivescovo 27 aprile 1999 da papa Giovanni Paolo II

Francesco Pio Tamburrino (Oppido Lucano, 6 gennaio 1939) è un arcivescovo cattolico italiano, dall'11 ottobre 2014 arcivescovo emerito di Foggia-Bovino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce ad Oppido Lucano, in provincia di Potenza ed arcidiocesi di Acerenza, il 6 gennaio 1939. Si trasferisce da piccolo con la famiglia a Cesano Maderno, in provincia di Monza e della Brianza.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

All'età di undici anni entra nell'abbazia benedettina di Praglia, dove frequenta il ginnasio. Frequenta quindi il liceo a Parma ed il biennio filosofico presso l'abbazia di Santa Maria di Finalpia.

L'11 ottobre 1955 emette la professione semplice come membro dell'ordine di San Benedetto. Il 29 agosto 1965 viene ordinato presbitero per lo stesso ordine.

Dopo l'ordinazione, dal 1966, è aggregato alla comunità San Giorgio di Venezia; qui collabora con l'allora patriarca Albino Luciani (poi papa Giovanni Paolo I).

Si laurea in teologia nel 1970 presso il Pontificio Ateneo Sant'Anselmo di Roma.

In seguito, nel 1973, si trasferisce nella diocesi di Susa per riaprire l'abbazia di Novalesa, dove è maestro dei novizi, bibliotecario ed economo; nel frattempo è membro del consiglio presbiterale e di quello pastorale, e delegato per i religiosi della diocesi. Nel 1987 è nominato delegato dell'abate superiore ed in seguito superiore della comunità di Agrano, nella diocesi di Novara.

Nel 1981 è docente al Pontificio Ateneo Sant'Anselmo di Roma, coordinatore dell'istituto monastico e vicepriore del collegio internazionale Sant'Anselmo.

Il 29 novembre 1989 è nominato abate ordinario di Montevergine; papa Giovanni Paolo II lo conferma il 20 gennaio 1990. Dal 2 luglio 1994 è delegato pontificio per l'abbazia territoriale di Santa Maria di Grottaferrata.

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 febbraio 1998 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Teggiano-Policastro; succede a Bruno Schettino, precedentemente nominato arcivescovo di Capua. Riceve l'ordinazione episcopale il 25 marzo successivo dal cardinale Michele Giordano, coconsacranti gli arcivescovi Gerardo Pierro e Serafino Sprovieri.

Il 27 aprile 1999 papa Giovanni Paolo II lo nomina segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti e lo eleva alla dignità di arcivescovo; succede a Geraldo Majella Agnelo, precedentemente nominato arcivescovo metropolita di San Salvador di Bahia.

Il 2 agosto 2003 è nominato arcivescovo metropolita di Foggia-Bovino dallo stesso papa[1]; succede a Domenico Umberto D'Ambrosio, precedentemente nominato arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. L'11 ottobre 2014 papa Francesco accoglie la sua rinuncia presentata per raggiunti limiti di età[2]; gli succede Vincenzo Pelvi.

È stato vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.
Trattamenti di
Francesco Pio Tamburrino, O.S.B.
Stemma
Arcivescovo emerito di Foggia-Bovino
Trattamento di cortesia Sua Eccellenza
Trattamento colloquiale Vostra Eccellenza
Trattamento religioso Arcivescovo
Trattamento alternativo Monsignore
I trattamenti d'onore

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nomina dell'arcivescovo metropolita di Foggia-Bovino (Italia)
  2. ^ Rinuncia dell'arcivescovo metropolita di Foggia-Bovino (Italia) e nomina del successore

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Abate ordinario di Montevergine Successore TerritorialAbbotCoA PioM.svg
Tommaso Agostino Gubitosa, O.S.B. 29 novembre 1989 - 14 febbraio 1998 Tarcisio Giovanni Nazzaro, O.S.B.
Predecessore Vescovo di Teggiano-Policastro Successore BishopCoA PioM.svg
Bruno Schettino 14 febbraio 1998 - 27 aprile 1999 Angelo Spinillo
Predecessore Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti Successore Emblem Holy See.svg
Geraldo Majella Agnelo 27 aprile 1999 - 2 agosto 2003 Domenico Sorrentino
Predecessore Arcivescovo di Foggia-Bovino Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Domenico Umberto D'Ambrosio 3 agosto 2003 - 11 ottobre 2014 Vincenzo Pelvi

Controllo di autorità VIAF: 89728716