Com'era verde la mia valle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Com'era verde la mia valle
Verde giunchiglie.jpg
Walter Pidgeon e Roddy McDowall sul campo di giunchiglie
Titolo originale How Green Was My Valley
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1941
Durata 118 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1,37:1
Genere drammatico
Regia John Ford
Soggetto Richard Llewellyn (romanzo)
Sceneggiatura Philip Dunne
Produttore Darryl F. Zanuck per 20th Century Fox
Distribuzione (Italia) 20th Century Fox (1946)
Fotografia Arthur C. Miller
Montaggio James B. Clark
Musiche Alfred Newman
Scenografia Richard Day, Nathan Juran, Thomas Little
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Com'era verde la mia valle (How Green Was My Valley) è un film del 1941 diretto da John Ford, ispirato all'omonimo romanzo del 1939 di Richard Llewellyn.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un minatore lascia la città gallese dove è sempre vissuto ricordando come la costruzione delle miniere abbia cambiato la società portando alla nascita dei sindacati, ai conflitti operai, all'emigrazione per togliersi dalla povertà e alla fine dei rapporti "famigliaristici" della comunità.

Il doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio del film fu effettuato in Spagna a Madrid, dove un gruppo di attori italiani si trovava, nel 1943, per girare un film di coproduzione ispano-italiana, tra questi Emilio Cigoli, già allora una delle voci più importanti del cinema.

Insieme agli altri colleghi, in attesa che in Italia finisse la guerra, si dedicò al doppiaggio di alcuni film americani, prodotti dalla 20th Century Fox, e destinati al mercato italiano del dopoguerra.

Suoi compagni furono Paola Barbara, Nerio Bernardi, Anita Farra, Franco Coop, Felice Romano.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1941 il National Board of Review of Motion Pictures l'ha inserito nella lista dei migliori dieci film dell'anno.

Nel 1990 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) National Film Registry, National Film Preservation Board. URL consultato il 3 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema