Civil Rights Act (1866)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Civil Rights Act del 1866 è una legge federale degli Stati Uniti d'America che dichiara che chiunque nato negli USA e non soggetto ad alcuna nazione straniera è un cittadino (statunitense) senza riguardo alla sua razza, “colore”, precedente condizione di schiavitù o servitù involontaria. È la legge con la quale, dopo la guerra di secessione fu abolita la schiavitù negli stati confederati e quindi in tutto il territorio degli USA. Il Civil Right Act del 1866 fu votato sotto la presidenza di Andrew Johnson e passò nonostante il suo veto. [1] Il Civil Rights Act del 1866 non si applica agli stranieri, ai diplomatici e ai Nativi americani confinati nelle riserve.

Conseguenze[modifica | modifica sorgente]

Come conseguenza dal 1866 negli Stati Uniti non è legale discriminare su basi razziali quando si offre lavoro o si deve vendere o affittare una proprietà. Non essendo però state previste sanzioni è lasciato al singolo il diritto di rivalersi qualora discriminato. In parte ciò non accade perché le minoranze discriminate sono spesso quelle che non possono permettersi l’aiuto di un legale. Di conseguenza nonostante parte del Civil Rights Act del 1866 sia tutt’oggi in vigore [2] molte vittime di discriminazione razziale non se ne possono giovare.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Alcuni membri del congresso votarono il XIV emendamento per eliminare i dubbi riguardo alla costituzionalità dei Civil Rights Act del 1866.[3] Conseguentemente essi sono stati riemanati nel 1870, come "Sezione 18" dell'Enforcement Act del 1870.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vedi il testo del (EN) veto del Presidente Andrew Johnson
  2. ^ vedi il testo comp,leto del (EN) Civil Rights Act su Online Library of Liberty
  3. ^ Vedi (EN) causa Jones v. Mayer su Findlaw.com
  4. ^ Vedi testo completo dell'Enforcement Act (1870)su Online Library of Liberty


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Testo completo della Costituzione degli Stati Uniti d'America

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]