Christ unser Herr zum Jordan kam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christ unser Herr zum Jordan kam
Bach.jpg
Johann Sebastian Bach
Compositore Johann Sebastian Bach
Tipo di composizione cantata
Numero d'opera BWV 7
Epoca di composizione 1724
Prima esecuzione 24 giugno 1724
Durata media circa 20 minuti
Organico

contralto solista, tenore solista, basso solista, coro, oboe d'amore I e II, violino I e II, violino in ripieno, viola e basso continuo.

Movimenti

7

Christ unser Herr zum Jordan kam (in tedesco, "Cristo nostro Signore venne al Giordano") BWV 7 è una cantata di Johann Sebastian Bach.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La cantata venne composta a Lipsia nel 1724 per la solennità di San Giovanni Battista e fu eseguita il 24 giugno dello stesso anno. Il testo è basato su un corale omonimo di Martin Lutero per i movimenti 1 e 7 e su testo di autore sconosciuto per gli altri movimenti.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La Christ unser Herr zum Jordan kam è composta per contralto solista, tenore solista, basso solista, coro, oboe d'amore I e II, violino I e II, violino in ripieno, viola e basso continuo ed è suddivisa in sette movimenti:

  1. Coro: Christ unser Herr zum Jordan kam, per tutti.
  2. Aria: Merkt und hört, ihr Menschenkinder, per basso e continuo.
  3. Recitativo: Dies hat Gott klar mit Worten, per tenore e continuo.
  4. Aria: Des Vaters Stimme ließ sich hören, per tenore, due violini e continuo.
  5. Recitativo: Als Jesus dort nach seinen Leiden, per basso, archi e continuo.
  6. Aria: Menschen, glaubt doch dieser Gnade, per contralto, oboi d'amore, archi e continuo.
  7. Corale: Das Aug allein das Wasser sieht, per tutti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica