Cappelle sul Tavo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cappelle sul Tavo
comune
Cappelle sul Tavo – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia di Pescara-Stemma.png Pescara
Amministrazione
Sindaco Maria Felicia Maiorano Picone (lista civica Rivivere Cappelle) dal 27/05/2014
Territorio
Coordinate 42°28′00″N 14°06′00″E / 42.466667°N 14.1°E42.466667; 14.1 (Cappelle sul Tavo)Coordinate: 42°28′00″N 14°06′00″E / 42.466667°N 14.1°E42.466667; 14.1 (Cappelle sul Tavo)
Altitudine 122 m s.l.m.
Superficie 5,46 km²
Abitanti 4 019[1] (31-12-2012)
Densità 736,08 ab./km²
Frazioni Staffieri, Terra Rossa
Comuni confinanti Città Sant'Angelo, Collecorvino, Montesilvano, Moscufo, Spoltore
Altre informazioni
Cod. postale 65010
Prefisso 085
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 068006
Cod. catastale B681
Targa PE
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti cappellesi
Patrono san Pasquale
Giorno festivo 17 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cappelle sul Tavo
Posizione del comune di Cappelle sul Tavo all'interno della provincia di Pescara
Posizione del comune di Cappelle sul Tavo all'interno della provincia di Pescara
Sito istituzionale

Cappelle sul Tavo (li Cappélle in abruzzese[2]) è un comune italiano di 4.019 abitanti della provincia di Pescara in Abruzzo.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2009 2014 Maria Felicia Maiorano Picone lista civica Sindaco
2014 in carica Maria Felicia Maiorano Picone lista civica Sindaco

Il Palio delle pupe[modifica | modifica sorgente]

Caratteristica la festa che si tiene tutti i Ferragosto a partire dal 1976. Consiste in una gara tra le 14 contrade della cittadina nel preparare la pupa più bella. Le pupe sono fantocci di cartapesta rappresentanti donne prosperose circondati da una castello ricoperto di giochi pirotecnici che vengono accesi dando vita a uno spettacolo di fuochi; le Pupe all'interno sono cave, per far sì che un ballerino professionista possa introdurvisi e ballare a suon di mazurka, polka e valzer mentre la Pupa si accende di vari colori.

Il lavoro inizia nei mesi precedenti nelle varie contrade del Palio e passa anche attraverso l'allestimento della sfilata di carri per dimostrare lo spirito di appartenenza e di collaborazione degli abitanti. Le vie delle contrade vengono addobbate a festa da stendardi e bandierine con i colori della pupa per poi essere attraversate durante la sfilata del pomeriggio di ferragosto anche da sbandieratori e majorettes. Questo spettacolo folcloristico e culturale è un ottimo contributo per la riscoperta e valorizzazione delle tradizioni e dei valori delle antiche genti d'Abruzzo

Le contrade del Palio e i loro colori[modifica | modifica sorgente]

Nome Contrada Colore
Lu Quarte da Cape Bianco-Arancione
Lu Quarte da Pite Giallo-Blu
La Habbine Bianco-Verde
La Piazze Rosso-Blu
La Pignatare Giallo-Rosso
A PITE A LI COSTE Bianco-Blu
La Marianne Verde-Rosso
Lu Crucifisse Arancione-Rosso
Lu Cucchione Bianco-Giallo
Lu Magazzene Giallo-Verde
Abballe a lu Cucchione Blu-Azzurro
Ammond'a la Valle Giallo-Nero
Lu Colle di Barbone Rosso-Nero
Li Vragne Blu-Nero

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 136.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]