Bugsy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bugsy
Bugsy - Beatty.jpg
Warren Beatty in una scena del film
Titolo originale Bugsy
Paese di produzione USA
Anno 1991
Durata 131 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere biografico, drammatico, gangster
Regia Barry Levinson
Soggetto Dean Jennings
Sceneggiatura James Toback
Produttore Warren Beatty, Barry Levinson, Mark Johnson
Fotografia Allen Daviau
Montaggio Stu Linder
Musiche Ennio Morricone
Scenografia Dennis Gassner, Leslie McDonald e Nancy Haigh
Costumi Albert Wolsky
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Bugsy è un film del 1991 diretto da Barry Levinson, con protagonista Warren Beatty che interpreta l'omonimo gangster.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il gangster ebreo Benjamin Siegel, detto Bugsy, "il Pidocchio" o anche "il Pazzo" (Bugsy è sinonimo di follia), è uno dei principali bracci armati della Mafia statunitense, ed è amico di vecchia data del gangster Meyer Lansky. Si reca a Los Angeles per impadronirsi del racket della West Coast per conto dei principali gangsters e padrini statunitensi.

Giunto sul posto, rimane fortemente attratto dal mondo del cinema, e perde la testa per un'attricetta di nome Virginia Hill, che in breve finisce per procurargli un guaio dietro l'altro. Dopo un viaggio nel deserto del Nevada, dove si reca per chiudere una bisca, Bugsy ha un'illuminazione: costruire un tempio del gioco d'azzardo nel mezzo di quel deserto.

Nasce quindi la lucente e gloriosa Las Vegas, costruita sulla pianta di un piccolo e insignificante villaggio.

Ma il progetto si rivela ben presto un fallimento: Virginia gli ruba parte dei soldi per la costruzione che Bugsy ha ottenuto vendendo a vari mafiosi quote del Flamingo e, in seguito, lo stesso hotel non rende i soldi previsti.

Per questo motivo e per la sua eccentricità ritenuta sinonimo di inaffidabilità Bugsy verrà assassinato, .

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema