Barbara Bush

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barbara Bush
Barbara Bush portrait.jpg

43° First lady degli Stati Uniti
Durata mandato 20 gennaio 1989 - 20 gennaio 1993
Predecessore Nancy Reagan
Successore Hillary Clinton

Second lady degli Stati Uniti d'America
Durata mandato 20 gennaio 1981 - 20 gennaio 1989
Predecessore Joan Mondale
Successore Marilyn Quayle

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Firma Firma di Barbara Bush

Barbara Pierce Bush (Flushing, 8 giugno 1925) moglie di George H. W. Bush, quarantunesimo presidente degli Stati Uniti d'America e madre del quarantatreesimo presidente degli Stati Uniti d'America George W. Bush, fu First lady degli Stati Uniti d'America dal 1989 al 1993.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Terza figlia di Pauline Robinson (1896–1949) e Marvin Pierce (1893–1969), presidente della McCall Corporation, che pubblicava la popolare rivista Redbook and McCall's. Incontrò all'età di 16 anni il suo futuro marito. Nel 1938 cambiò istituto scolastico trasferendosi nella scuola privata a Rye Country Day School, in quegli anni studiava danza.[1] In seguito lasciò il college che frequentava, a Northampton, Massachusetts.[2]

Si sposarono il 6 gennaio 1945. La coppia ebbe 6 figli:

Importante figura sociale si distinse per quanto riguarda l'alfabetizzazione, grazie all'istituzione a suo nome: Barbara Bush Foundation for Family Literacy.

Il 1 gennaio 2014 viene ricoverata in gravi condizioni presso Houston a causa di un principio di polmonite ed evidenti difficoltà respiratorie.

Nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Nel film W. il suo personaggio fu interpretato dall'attrice Ellen Burstyn.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Joanne Mattern, Barbara Bush, First Ladies, pag 8, ABDO, 2007. ISBN 9781599287904.
  2. ^ (EN) First Lady Biography: Barbara Bush

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85368778 LCCN: n83146999