Jeb Bush

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Ellis Bush
Gov Jeb Bush.jpg

43º governatore della Florida
Durata mandato 5 gennaio 1999 - 2 gennaio 2007
Predecessore Buddy MacKay
Successore Charlie Crist

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Tendenza politica conservatore
Firma Firma di John Ellis Bush

Jeb Bush, all'anagrafe John Ellis Bush (Midland, 11 febbraio 1953), è un politico statunitense. Repubblicano, ha occupato la carica di 43º governatore della Florida sino al 2007.

Jeb è un esponente della famiglia Bush: è infatti figlio del 41° presidente degli Stati Uniti George Herbert Walker Bush e fratello minore del 43° George W. Bush.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Midland, nel Texas, e fin dall'infanzia venne chiamato Jeb, acronimo dato delle iniziali del suo vero nome (John Ellis Bush). Quando aveva sei anni, i suoi genitori si trasferirono a Houston dove Jeb praticò con successo il tennis e il baseball. Quando aveva diciassette anni trascorse un anno in Messico per un interscambio culturale: nella cittadina di Lèon conobbe la sua futura moglie Columba Bush.

Nel 1973 si laureò alla University of Texas at Austin e poco dopo venne inserito della lista di soldati americani da mandare in Vietnam, ma quando arrivò il suo turno il conflitto era già terminato: ciò gli permise di lavorare come bancario prima in Texas e poi a Miami.

Proprio a Miami, in Florida, fece affari con l'imprenditore di origini cubane Armando Codina, con cui fondò una compagnia di successo, la IntrAmerica Investments Inc. Nel giugno del 1993 tuttavia Jeb Bush lasciò l'azienda per dedicarsi all'attivismo politico: in quel medesimo periodo si registra la sua conversione dalla dottrina metodista al cattolicesimo.

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Jeb Bush in abiti sportivi

In accordo con la fede repubblicana della sua famiglia, nel 1994 si candidò come governatore della Florida ma venne sconfitto per pochi voti (51% contro 49%) dal candidato democratico Lawton Chiles.

Nel 1998 ci riprovò e stavolta vinse: la sfida contro il democratico Buddy MacKay si risolse in suo favore dato che Bush riuscì a ottenere il 55% dei consensi. I motivi del successo furono la fiducia concessagli dagli immigrati cubani anti-castristi (l'80% di loro votò per lui) e dagli ispanici (il 56% lo appoggiò). Al contrario, nonostante egli sia un dichiarato filo-israeliano, solo il 44% degli ebrei lo scelse.

Nel 2002 chiese agli elettori della Florida un secondo mandato da governatore e lo ottenne con il 56% delle preferenze. Dopo questo successo si vociferò di una sua possibile candidatura alle elezioni presidenziali statunitensi del 2008, ma a queste voci non è seguita alcun azione da parte di Bush, che non si è infatti candidato.

La sua esperienza di governatore della Florida si è conclusa il 2 gennaio del 2007, in quanto la legge della Florida non consente di reggere il governatorato per più di due mandati.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73123927 LCCN: n96073715

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie