Azoospermia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Azoospermia
Semen analysis.JPG
L'esame dello sperma rivela la mancanza di spermatozoi e la presenza di diversi globuli bianchi
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 606.0
ICD-10 (EN) N46.N

Azoospermia è la condizione medica di un maschio che non ha livelli misurabili di spermatozoi nel suo sperma. È associato a livelli di fertilità nulli.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

La azoospermia ha due forme: ostruttiva e non ostruttiva[1].

Azoospermia ostruttiva[modifica | modifica sorgente]

In questa condizione lo sperma, sebbene creato, non può raggiungere e mescolarsi al resto delle componenti dell'eiaculato per ostruzioni fisiche dei canali (epididimo e dotti deferenti).

Azoospermia non-ostruttiva[modifica | modifica sorgente]

È causata da problemi della spermatogenesi. Le delezioni del cromosoma Y sono spesso associate ad anomalie nella spermatogenesi e quindi alla condizione di azoospermia. Le regioni sull'Y responsabili della azoospermia sono AZFa AZFb AZFc. Una spermatogenesi alterata non-ostruttiva è spesso causata da delezioni interstiziali del braccio lungo del cromosoma Y (la delezione di AZFc in Yq è la causa più comune di infertilità idiopatica nel maschio).

La azoospermia non ostruttiva può essere anche risultato degli effetti collaterali di farmaci, soprattutto quelli a base di androgeni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Medicina e Biologia della Riproduzione - Azoospermia (MESA, PESA, TESE, FNA)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Salvatore Raimondo, Andrea Di Luccio; Valerio Ventruto, La genetica nell'infertilità maschile, Napoli, Springer, 2008, ISBN 978-88-470-0776-5.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]