Arcidiocesi di San Paolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di San Paolo
Archidioecesis Sancti Pauli in Brasilia
Chiesa latina
Catedral Metropolitana de Sao Paulo 1 Brasil.jpg
Regione ecclesiastica Sul 1
Diocesi suffraganee
Campo Limpo, Caraguatatuba, Guarulhos, Mogi das Cruzes, Nostra Signora del Libano di San Paolo dei Maroniti, Nostra Signora del Paradiso di San Paolo dei Melchiti, Osasco, Santo Amaro, Santo André, Santos, São Miguel Paulista
Arcivescovo metropolita cardinale Odilo Pedro Scherer
Ausiliari Milton Kenan Júnior,
Edmar Peron,
Júlio Endi Akamine, S.A.C.,
Sérgio de Deus Borges,
José Roberto Fortes Palau,
Carlos Lema Garcia
Arcivescovi emeriti cardinale Paulo Evaristo Arns, O.F.M.,
cardinale Cláudio Hummes, O.F.M.
Sacerdoti 858 di cui 334 secolari e 524 regolari
6.391 battezzati per sacerdote
Religiosi 1.042 uomini, 1.693 donne
Diaconi 50 permanenti
Abitanti 7.511.000
Battezzati 5.484.000 (73,0% del totale)
Superficie 1.645 km² in Brasile
Parrocchie 296
Erezione 6 dicembre 1745
Rito romano
Cattedrale Assunzione di Maria Vergine e San Paolo
Indirizzo Avenida Higienópolis 890, 01238-908 São Paulo, SP, Brazil; C.P. 1670, 01064-970 São Paulo, SP, Brazil
Sito web www.arquidiocese-sp.org.br
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Brasile

L'arcidiocesi di San Paolo (in latino: Archidioecesis Sancti Pauli in Brasilia) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Sul 1. Nel 2010 contava 5.484.000 battezzati su 7.511.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo cardinale Odilo Pedro Scherer.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende una parte del comune di San Paolo.

Sede arcivescovile è la città di San Paolo, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione di Maria Vergine e di San Paolo.

Il territorio si estende su 1.645 km² ed è suddiviso in 296 parrocchie, raggruppate in 6 zone pastorali: Sé, Belém, Ipiranga, Santana, Lapa e Brasilândia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di San Paolo fu eretta il 6 dicembre 1745 con il breve Candor lucis aeternae di papa Benedetto XIV, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Rio de Janeiro, di cui era originariamente suffraganea.

Il 27 aprile 1892 e l'8 settembre 1907 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Curitiba (oggi arcidiocesi) e di Campanha.

Il 7 giugno 1908 la diocesi ha ceduto altre porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Botucatu (oggi arcidiocesi), di Campinas (oggi arcidiocesi), di Ribeirão Preto (oggi arcidiocesi), di São Carlos do Pinhal (oggi diocesi di São Carlos) e di Taubaté. Contemporaneamente è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Dioecesium nimiam amplitudinem di papa Pio X.

Successivamente ha ceduto ulteriori porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione di nuove circoscrizioni ecclesiastiche e precisamente:

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 7.511.000 persone contava 5.484.000 battezzati, corrispondenti al 73,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1966 4.950.000 5.320.000 93,0 167 167 29.640 957 3.215 262
1970 5.600.000 6.435.989 87,0 1.213 351 862 4.616 1.072 3.775 311
1976 6.200.000 7.198.608 86,1 2.231 530 1.701 2.779 1 2.296 3.405 353
1980 8.430.000 9.684.000 87,1 1.017 352 665 8.289 1 1.046 3.070 364
1990 7.110.000 7.900.000 90,0 772 335 437 9.209 1 803 2.316 241
1999 6.669.720 8.892.960 75,0 903 350 553 7.386 1 1.326 2.347 268
2000 6.674.842 8.899.790 75,0 871 353 518 7.663 1 1.243 2.203 268
2001 6.679.000 8.906.625 75,0 897 387 510 7.445 1 1.183 2.140 268
2002 6.767.000 9.023.000 75,0 847 345 502 7.989 1 1.126 2.132 275
2003 6.713.100 8.950.800 75,0 1.108 363 745 6.058 3 1.138 2.102 277
2004 5.935.807 7.075.547 83,9 912 351 561 6.508 3 1.207 1.880 280
2010 5.484.000 7.511.000 73,0 858 334 524 6.391 50 1.042 1.693 296

Fonti[modifica | modifica sorgente]


Bandiera del Vaticano Arcidiocesi cattoliche del Brasile Bandiera del Brasile
Aparecida | Aracaju | Belém do Pará | Belo Horizonte | Botucatu | Brasília | Campinas | Campo Grande | Cascavel | Cuiabá | Curitiba | Curitiba degli Ucraini | Diamantina | Feira de Santana | Florianópolis | Fortaleza
Goiânia | Juiz de Fora | Londrina | Maceió | Manaus | Mariana | Maringá | Montes Claros | Natal | Niterói | Olinda e Recife | Palmas | Paraíba | Passo Fundo | Pelotas | Porto Alegre | Porto Velho | Pouso Alegre | Ribeirão Preto | Rio de Janeiro | San Paolo | San Salvador di Bahia | Santa Maria | São Luís do Maranhão | Sorocaba | Teresina | Uberaba | Vitória | Vitória da Conquista
diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi