Agnelo Rossi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agnelo Rossi
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of Agnelo Rossi.svg
Oportet illum regnare
Incarichi ricoperti Vescovo di Barra do Piraí
Arcivescovo di Ribeirão Preto
Arcivescovo di San Paolo
Cardinale presbitero della Gran Madre di Dio
Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli
Gran Cancelliere della Pontificia Università Urbaniana
Presidente dell'A.P.S.A.
Cardinale vescovo di Sabina e Poggio Mirteto
Cardinale vescovo di Sabina-Poggio Mirteto
Cardinale vescovo di Ostia
Decano del Collegio Cardinalizio
Nato 4 maggio 1913, Joaquim Egídio
Ordinato presbitero 27 marzo 1937 dall'arcivescovo Luigi Traglia (poi cardinale)
Consacrato vescovo 5 marzo 1956 dal vescovo Paulo de Tarso Campos (poi arcivescovo)
Elevato arcivescovo 6 settembre 1962
Creato cardinale 22 febbraio 1965 da papa Paolo VI
Deceduto 21 maggio 1995, Indaiatuba

Agnelo Rossi (Joaquim Egídio, 4 maggio 1913Indaiatuba, 21 maggio 1995) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico brasiliano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Joaquim Egídio, in diocesi di Campinas, il 4 maggio 1913. I suoi genitori, originari di Lagonegro, in Italia, erano emigrati in Brasile nel 1909.

Fu ordinato sacerdote il 27 marzo 1937.

Fu eletto vescovo di Barra do Piraí-Volta Redonda il 5 marzo 1956 e consacrato il 15 aprile 1956.

Fu promosso arcivescovo di Ribeirão Preto il 6 settembre 1962.

Fu nominato arcivescovo di San Paolo il 1º novembre 1964.

Papa Paolo VI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 22 febbraio 1965.

Fu prefetto della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli (Propaganda fide) dal 1970 al 1984; tra i suoi più stretti collaboratori vi fu il frate cappuccino Pellegrino Tomaso Ronchi.

Il 19 dicembre 1986 divenne decano del collegio cardinalizio e prese possesso del titolo della Sede suburbicaria di Ostia.

Morì il 21 maggio 1995 all'età di 82 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Barra do Piraí Successore BishopCoA PioM.svg
José André Coimbra 5 marzo 1956 - 6 settembre 1962 Altivo Pacheco Ribeiro
Predecessore Arcivescovo di Ribeirão Preto Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Luis do Amaral Mousinho 6 settembre 1962 - 1º novembre 1964 Felix César da Cunha Vasconcellos
Predecessore Arcivescovo di San Paolo Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Carlos Carmelo de Vasconcelos Motta 1º novembre 1964 - 22 ottobre 1970 Paulo Evaristo Arns
Predecessore Presidente della Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile Successore Mitra heráldica.svg
Jaime de Barros Câmara 1964 - 1971 Aloísio Leo Arlindo Lorscheider, O.F.M.
Predecessore Cardinale presbitero della Gran Madre di Dio Successore CardinalCoA PioM.svg
- 22 febbraio 1965 - 25 giugno 1984 Ángel Suquía Goicoechea
Predecessore Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli Successore Emblem Holy See.svg
Krikor Bedros XV Aghagianian 22 ottobre 1970 - 8 aprile 1984 Dermot Ryan
Predecessore Gran Cancelliere della Pontificia Università Urbaniana Successore Ombrellino-keys.svg
Krikor Bedros XV Aghagianian 22 ottobre 1970 - 8 aprile 1984 Dermot Ryan
Predecessore Presidente dell'A.P.S.A. Successore Emblem Holy See.svg
Agostino Casaroli 8 aprile 1984 - 6 dicembre 1989 Rosalio José Castillo Lara
Predecessore Cardinale vescovo di Sabina e Poggio Mirteto Successore CardinalCoA PioM.svg
Antonio Samorè 25 giugno 1984 - 21 maggio 1995 Eduardo Francisco Pironio
Predecessore Cardinale vescovo di Ostia Successore CardinalCoA PioM.svg
Carlo Confalonieri 19 dicembre 1986 - 31 maggio 1993 Bernardin Gantin
Predecessore Decano del Collegio Cardinalizio Successore Pavillon pontifical.png
Carlo Confalonieri 19 dicembre 1986 - 31 maggio 1993 Bernardin Gantin

Controllo di autorità VIAF: 17270995 LCCN: n89242891