Arcidiocesi di Aracaju

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Aracaju
Archidioecesis Aracaiuensis
Chiesa latina
Parque Teófilo Dantas.jpg
Regione ecclesiastica Nordeste 3
Diocesi suffraganee
Estância, Propriá
Arcivescovo metropolita José Palmeira Lessa
Arcivescovi emeriti Luciano José Cabral Duarte
Sacerdoti 135 di cui 110 secolari e 25 regolari
7.918 battezzati per sacerdote
Religiosi 33 uomini, 208 donne
Diaconi 22 permanenti
Abitanti 1.272.000
Battezzati 1.069.000 (84,0% del totale)
Superficie 7.019 km² in Brasile
Parrocchie 88
Erezione 3 gennaio 1910
Rito romano
Cattedrale Immacolata Concezione
Indirizzo Praça Mons. Olimpio de Campos 228, 49010-040 Aracaju, SE, Brazil
Sito web www.arquidiocese.aju.org.br
Dati dall'Annuario Pontificio 2013 * *
Chiesa cattolica in Brasile
Chiesa di sant'Antonio ad Aracajú.

L'arcidiocesi di Aracaju (in latino: Archidioecesis Aracaiuensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Nordeste 3. Nel 2012 contava 1.069.000 battezzati su 1.272.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo José Palmeira Lessa.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende i seguenti comuni dello stato brasiliano di Sergipe: Aracaju, Areia Branca, Barra dos Coqueiros, Campo do Brito, Capela, Carira, Carmópolis, Cumbe, Divina Pastora, Frei Paulo, Itabaiana, Itaporanga d'Ajuda, Laranjeiras, Macambira, Malhador, Maruim, Moita Bonita, Nossa Senhora Aparecida, Nossa Senhora das Dores, Nossa Senhora do Socorro, Riachuelo, Ribeirópolis, Rosário do Catete, Santa Rosa de Lima, Santo Amaro das Brotas, São Cristóvão, São Domingos e Siriri.

Sede arcivescovile è la città di Aracaju, dove si trova la cattedrale dell'Immacolata Concezione.

Il territorio si estende su 7.019 km² ed è suddiviso in 88 parrocchie.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica sorgente]

La provincia ecclesiastica di Aracaju, istituita nel 1960, comprende 2 suffraganee:

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Aracaju fu eretta il 3 gennaio 1910 con la bolla Divina disponente clementia di papa Pio X, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di San Salvador di Bahia.

Il 13 febbraio 1920 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Maceió.

Il 30 aprile 1960 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Estância e di Propriá e contestualmente è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Ecclesiarum omnium di papa Giovanni XXIII.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • José Tomas Gomes da Silva † (12 maggio 1911 - 31 ottobre 1948 deceduto)
  • Fernando Gomes dos Santos † (1º febbraio 1949 - 7 marzo 1957 nominato arcivescovo di Goiânia)
  • José Vicente Távora † (20 novembre 1957 - 3 aprile 1970 deceduto)
  • Luciano José Cabral Duarte (12 febbraio 1971 - 26 agosto 1998 dimesso)
  • José Palmeira Lessa, succeduto il 26 agosto 1998

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 1.272.000 persone contava 1.069.000 battezzati, corrispondenti all'84,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 537.698 542.326 99,1 66 50 16 8.146 16 105 42
1958 700.000 900.000 77,8 57 43 14 12.280 16 161 47
1966  ? 450.000  ? 66 44 22  ? 21 160 27
1968 465.285  ?  ? 63 43 20 7.385  ? 22 150 29
1976 442.029 455.745 97,0 43 29 14 10.279 25 185 27
1977 432.000 456.100 94,7 45 29 16 9.600 19 180 30
1990 562.000 634.000 88,6 46 33 13 12.217 13 186 37
1999 739.631 963.598 76,8 106 59 47 6.977 1 50 112 46
2000 745.000 971.000 76,7 64 46 18 11.640 2 22 185 60
2001 813.000 1.059.916 76,7 58 45 13 14.017 1 16 200 56
2002 821.000 1.069.000 76,8 65 49 16 12.630 1 19 200 58
2003 845.000 1.098.000 77,0 69 53 16 12.246 1 32 201 62
2004 930.000 1.080.395 86,1 83 63 20 11.204 2 37 150 68
2006 988.321 1.108.086 89,2 72 58 14 13.726 2 52 315 69
2012 1.069.000 1.272.000 84,0 135 110 25 7.918 22 33 208 88

Fonti[modifica | modifica sorgente]


Bandiera del Vaticano Arcidiocesi cattoliche del Brasile Bandiera del Brasile
Aparecida | Aracaju | Belém do Pará | Belo Horizonte | Botucatu | Brasília | Campinas | Campo Grande | Cascavel | Cuiabá | Curitiba | Curitiba degli Ucraini | Diamantina | Feira de Santana | Florianópolis | Fortaleza
Goiânia | Juiz de Fora | Londrina | Maceió | Manaus | Mariana | Maringá | Montes Claros | Natal | Niterói | Olinda e Recife | Palmas | Paraíba | Passo Fundo | Pelotas | Porto Alegre | Porto Velho | Pouso Alegre | Ribeirão Preto | Rio de Janeiro | San Paolo | San Salvador di Bahia | Santa Maria | São Luís do Maranhão | Sorocaba | Teresina | Uberaba | Vitória | Vitória da Conquista


diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi