Anthony Quayle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anthony Quayle in "The Story of David" del 1976

Sir Anthony Quayle (Southport, 7 settembre 1913Londra, 20 ottobre 1989) è stato un attore britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato ad Ainsdale, nei pressi della città di Southport (Lancashire) studiò alla Rugby School e successivamente alla Royal Academy of Dramatic Art di Londra.

Le sue prime esperienze in palcoscenico furono nell'ambito del music hall, prima di approdare al celebre teatro Old Vic nel 1932. Durante la Seconda guerra mondiale fu ufficiale dell'esercito, comandante di unità ausiliaria, poi a Gibilterra con il generale Liddell e quindi nello Special Operations Executive come ufficiale di collegamento dei partigiani albanesi; nel 1944 fu aiutante del Governatore di Gibilterra.

Dal 1948 al 1956 diresse lo Shakespeare Memorial Theatre. Tra i suoi ruoli shakespeariani vanno annoverati Falstaff, Otello, Benedetto in Molto rumore per nulla, Enrico VIII ed Aronne nel Tito Andronico assieme a Laurence Olivier; recitò anche a Mosca nel Volpone di Ben Jonson ed in numerose altre commedie di autori contemporanei.

Il suo primo ruolo al cinema fu una breve apparizione in Pigmalione (1938) ma i film di rilievo che interpretò furono Birra ghiacciata ad Alessandria (1958), Il terrore corre sul fiume (1959), I cannoni di Navarone (1961) e Lawrence d'Arabia (1962). La sua interpretazione nel ruolo del Cardinale Wolsey nel film Anna dei mille giorni (1969) gli valse la nomination all'Oscar come miglior attore non protagonista. Fu spesso chiamato ad interpretare ruoli in film di guerra, anche per le sue esperienze nell'esercito, e sovente recitò accanto all'amico Alec Guinness, conosciuto negli anni teatrali dell'Old Vic.

Recitò anche a Broadway e in televisione; fu sposato due volte, sempre con attrici: Hermione Hannen e Dorothy Hyson.

Morì a Londra nel 1989, all'età di 76 anni, per un cancro al fegato.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Per i suoi ruoli in TV vinse un Emmy nel 1975 per QB VII e ricevette una nomination nel 1981 per Masada.

Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 1952

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 39563018 LCCN: n/81/24775