Bob Clark

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Benjamin "Bob" Clark (New Orleans, 5 agosto 1939Los Angeles, 4 aprile 2007) è stato uno sceneggiatore, produttore cinematografico e regista statunitense, uno dei maggiori esponenti dei B-movie.

Cresciuto a Fort Lauderdale, si laureò in filosofia e giocò a football americano a livelli dilettantistici come quarterback riuscendo a strappare un contratto con i Fort Lauderdale Black Knights, squadra semiprofessionistica.

Al cinema esordì sceneggiando, dirigendo ed interpretando il film horror L'assedio dei morti viventi nel 1972. Continuò a spaziare nel genere con pellicole come Black Christmas (1974), La morte dietro la porta (1972), Punto di rottura (1976) e Assassinio su commissione (1979), che incontrarono alterna fortuna.

Negli anni ottanta diresse film decisamente più leggeri come Serata d'onore (1980, con Jack Lemmon e Kim Cattrall), Nick lo scatenato con Sylvester Stallone nel (1984), Turk 182 (1985) e Colpo di scena (1987). Furono comunque i tre controversi Porky's - Questi pazzi pazzi porcelloni!, Porky's II - Il giorno dopo e Porky's III - La rivincita! che ebbero il maggior successo di pubblico, soprattutto tra i giovanissimi.

Negli anni novanta girò la commedia Poliziotti a due zampe ed altri film minori, preferendo concentrarsi nella sua figura di autore di soggetti e sceneggiature. Negli ultimi anni di vita si fece spesso coadiuvare dal figlio Ariel, che recitò anche in un suo film.

Bob Clark morì il 4 aprile del 2007 dopo un incidente stradale avvenuto a Los Angeles: la colpa del sinistro fu dell'automobilista di una fuoriserie che stava guidando ubriaco e senza patente. Nell'impatto perse la vita anche l'amatissimo figlio Ariel, che non aveva ancora compiuto 23 anni.

Del 2006 è l'uscita del remake di Black Christmas per la regia di Glen Morgan, più cruento dall'originale ma privo della classe con cui Clark aveva girato l'omonimo film degli anni settanta.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 106693975 LCCN: no95037321