AFI (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AFI
Gli AFI in concerto
Gli AFI in concerto
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Hardcore punk[1]
Punk revival[1]
Alternative rock[1]
Pop punk[2][3]
Emo[3][4]
Gothic rock[3][4]
Periodo di attività 1991in attività
Etichetta Interscope
DreamWorks Records
Nitro
Adeline
Wingnut
Key Lime Pie
Album pubblicati 10
Studio 9
Live 1
Raccolte 1
Sito web

Gli A Fire Inside, meglio noti con l'acronimo AFI, sono un gruppo punk rock, formatosi nel 1991 in California. Hanno la stessa formazione dal 1998: Davey Havok alla voce, Adam Carson alla batteria, Jade Puget alla chitarra e Hunter Burgan al basso.

Il loro primo successo con una major fu Sing the Sorrow del 2003, che supportato dai singoli Girl's Not Grey e The Leaving Song, Pt. II vendette più di un milione di copie negli Stati Uniti.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi (1991-1998)[modifica | modifica sorgente]

Gli AFI si sono formati nel 1991 quando Davey Havok, futuro cantante e Adam Carson, futuro batterista frequentavano le superiori a Ukiah. I due diventarono amici giocando nella squadra di calcio della scuola. Adam iniziò a suonare la batteria di suo fratello e Davey (che faceva parte del coro della scuola), mostrando le sue doti canore, conobbe il chitarrista Mark Stopholese. Il primo bassista fu Vic Chalker, presto rimpiazzato da Geoff Kresge.

Il loro primo EP fu Dork uscito nel 1993, uno split con i Loose Change, la band del futuro chitarrista Jade Puget.

Gli AFI si sciolsero momentaneamente quando i componenti andarono in differenti college, ma dopo poco i membri decisero di abbandonare gli studi e di dedicarsi a tempo pieno alla band. A partire dal 1993 pubblicarono molti vinili indipendenti, fino ad arrivare all'album di debutto Answer That and Stay Fashionable nel 1995 per la Wingnut Records. Nel 1996 uscì il loro secondo lavoro Very Proud of Ya per Nitro Records.

Dopo diversi tour a sostegno di quest'album Kresge decise di lasciare il gruppo e fu rimpiazzato da Hunter Burgan per il restante tour. Durante le registrazioni del terzo album, Shut Your Mouth and Open Your Eyes, venne chiesto a Hunter di entrare a far parte ufficialmente degli AFI a tempo pieno, e lui accettò.

Black Sails e The Art of Drowning (1999–2002)[modifica | modifica sorgente]

Dopo le registrazioni dell'EP A Fire Inside nel 1998, Mark lasciò la band e fu sostituito da Jade Puget, che influenzò musicalmente tutta la futura produzione della band. Dopo l'incisione dell'EP, nel 1999 la band registrò Black Sails in the Sunset, sempre per Nitro Records. Questo album testimonia la svolta musicale guidata dal nuovo chitarrista. Sono evidenti le radici punk e hardcore punk della band, ma si sentono anche influenze goth rock, death rock e horror punk.

Nel 1999 uscì l'EP All Hallow's, contenente la canzone "Totalimmortal", che sarebbe stata registrata anche dagli Offspring per la colonna sonora del film Io, me & Irene.

Nel 2000 gli AFI pubblicarono The Art of Drowning, contenente il singolo "The Days of the Phoenix" che gli permise di ottenere molti significativi passaggi nelle radio.

Il successo mainstream, Sing the Sorrow e Decemberunderground (2003–2007)[modifica | modifica sorgente]

Nel 2002 gli AFI lasciarono la Nitro Records e nel 2003 pubblicarono Sing the Sorrow per DreamWorks Records. Le canzoni "Girl's Not Grey", " The Leaving Song Pt. II", e "Silver e Cold" ebbero successo nella classifica di Billboard e fecero conoscere la band ad un pubblico più vasto.Inoltre il brano Miseria Cantare fu usato dal Wrestler CM Punk (alias Phil Brooks) come brano d'ingresso sullo stage. La band fu nominata per gli MTV Video Music Awards 2003 nella categoria MTV2 award con il video "Girl's Not Grey", che vinse, portando così agli AFI il loro primo VMA.

Gli AFI durante l'esibizione al Live Earth New York

Il settimo album si intitola Decemberunderground, inciso per Interscope Records e pubblicato il 29 maggio 2006 nel Regno unito e il 6 giugno 2006 negli Stati Uniti. Il primo singolo estratto da Decemberunderground è "Miss Murder", il secondo è "Love Like Winter".

Il 12 dicembre 2006 gli AFI hanno pubblicato il loro primo DVD, I Heard a Voice, che contiene una performance dal vivo girata a Long Beach, interviste ai membri della band e ad alcuni fan.

Il 7 luglio 2007 la band si è esibita per il Live Earth New York a New York, suonando "The Missing Frame", "Love Like Winter", "Miss Murder" ed una reinterpretazione di David Bowie, "Ziggy Stardust".

Nel 2007 è stato pubblicato l'album live I Heard a Voice, contenente tutte le canzoni presenti nell'omonimo DVD del 2006.

La canzone Carcinogen Crush venne resa disponibile come bonus nel videogioco Guitar Hero III, e successivamente pubblicata come singolo digitale nel dicembre 2007. Per lo stesso mese era prevista la pubblicazione di un EP contenente canzoni inedite registrate durante le sessioni di Decemberundergound e Sing the Sorrow, poi posticipata agli inizi del 2008.

Nel dicembre 2008 la band dette il via ad un contest intitolato "Begin Transmission" attraverso un video pubblicato su YouTube, nel quale i quattro membri chiedevano ai loro fan di pubblicare dei video in cui parlassero di loro, dei loro interessi, della loro vita, con lo scopo di conoscerli meglio. I vincitori, cinque scelti dalla band ed uno dal pubblico, raggiunsero la band per registrare alcuni cori per il nuovo album.

Crash Love (2009-2012)[modifica | modifica sorgente]

L'ottavo album della band si intitola Crash Love e venne pubblicato il 29 settembre 2009, preceduto dal singolo Medicate. Dopo la sua pubblicazione venne annunciato che l'EP a lungo atteso non sarebbe stato pubblicato, a causa di problemi legali.

Da Crash Love è stato inoltre tratto il singolo Beautiful Thieves.

Burials (2013-presente)[modifica | modifica sorgente]

Il 22 ottobre 2013 la band ha pubblicato il suo nono album in studio, intitolato Burials, uscito sotto la Republic Records[5].

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

  • Mark Stopholese – chitarra, cori (1991 - 1998)
  • Geoff Kresge – basso, cori (1992 - 1997)
  • Vic Chalker – basso, cori (1991 - 1992)

Timeline della formazione[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

Album dal vivo[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Apparizioni in compilation[modifica | modifica sorgente]

Videografia[modifica | modifica sorgente]

DVD[modifica | modifica sorgente]

Video musicali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) AFI in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 31 ottobre 2013.
  2. ^ (EN) AFI in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 3 agosto 2009.
  3. ^ a b c Template:Allmusic.com
  4. ^ a b (EN) AFI in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 3 agosto 2009.
  5. ^ AFI - Burials, Alternative Press. URL consultato il 18 ottobre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk