106 Dione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dione
(106 Dione)
Scoperta 10 ottobre 1868
Scopritore James Craig Watson
Classificazione Fascia principale
Classe spettrale G
Designazioni
alternative
A902 TA
Parametri orbitali
(all'epoca 18 agosto 2005 (JD 2453600,5))
Semiasse maggiore 473,805 Gm (3,167 AU)
Perielio 391,152 Gm (2,615 AU)
Afelio 556,458 Gm (3,720 AU)
Periodo orbitale 2058,738 g (5,637 a)
Velocità orbitale

16,61 km/s (media)

Inclinazione
sull'eclittica
4,616°
Eccentricità 0,174
Longitudine del
nodo ascendente
62,404°
Argom. del perielio 329,511°
Anomalia media 74,458°
Par. Tisserand (TJ) 3,175 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni 146,6 km
Massa
3,30×1018 kg
Densità media ~2,0 g/cm³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,0410m/s²
Velocità di fuga 0,0775 km/s
Periodo di rotazione 0,6250 g (15,000 h)
Temperatura
superficiale
~157 K (media)
Albedo 0,089
Dati osservativi
Magnitudine ass. 7,41

106 Dione (o 106 Dionèa) è un grande asteroide della Fascia principale. Ha probabilmente una composizione simile a quella di 1 Ceres.

Dione fu scoperto il 10 ottobre 1868 da James Craig Watson dal Detroit Observatory dell'università del Michigan (USA) ad Ann Arbor. Fu battezzato così in onore di Dione, nella mitologia greca una titanide figlia di Urano e Gea.

Il 19 gennaio 1983 Dione ha occultato una stella poco luminosa. Dalle osservazioni effettuate si è ricavato un diametro pari a 147 chilometri, un valore molto vicino a quello acquisito tramite il satellite IRAS.

Dione è anche il nome di uno dei satelliti di Saturno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Asteroidi del sistema solare L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 105 Artemis      Successivo: 107 Camilla


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare