Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


L'Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari (abbr. OCHA dall'inglese Office for the Coordination of Humanitarian Affairs) è un ufficio dell'ONU creato nel 1991 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, con la risoluzione 46/182, per sostituire l'Ufficio del coordinatore delle Nazioni Unite per i disastri naturali, creato nel 1971, e il Dipartimento per gli affari umanitari, creato nel 1972.

L'ufficio venne creato per dare un più efficace e rapido intervento durante le crisi umanitarie e coordinare le agenzie ONU durante le catastrofi per fornire una risposta omogenea alle emergenze.

L'OCHA è composta da 860 funzionari divisi tra New York, Ginevra e le zone d'emergenza.

L'ufficio è diretto dal sottosegretario generale delle Nazioni Unite con delega agli affari umanitari e alla coordinazione delle emergenze, carica occupata attualmente dal diplomatico inglese John Holmes.

Il budget annuale dell'ufficio è di circa 110 milioni di dollari, in maggior parte donati dagli stati membri.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Nazioni Unite Portale Nazioni Unite: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nazioni Unite