Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani
(EN) Office of the United Nations High Commissioner for Human Rights
(FR) Haut-Commissariat des Nations unies aux droits de l'homme
OHCHR logo.png
UNHCHR genf800px.jpg
AbbreviazioneOHCHR
Tipoagenzia specializzata dell'Organizzazione delle Nazioni Unite
Fondazione20 dicembre 1993
Scopopromozione del rispetto dei diritti umani nel mondo
Sede centraleSvizzera Ginevra
PresidenteAustria Volker Türk
Lingua ufficialeinglese
Sito web

L'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani[1] (in inglese United Nations High Commissioner for Human Rights, UNHCHR) è l'agenzia dell'Organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere e proteggere i diritti umani che sono garantiti dal diritto internazionale e previsti nella Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 1948. Tale agenzia è stata istituita dalla risoluzione 48/141 dell'Assemblea generale ONU.

L'ufficio è presieduto dal Commissario per i diritti umani, che coordina le attività dei diritti umani in tutto il sistema delle Nazioni Unite e supervisiona il Consiglio dei diritti umani a Ginevra in Svizzera. L'attuale Alto Commissario è l’ex Presidente cilena Michelle Bachelet che ha assunto le sue funzioni il 1º settembre 2018.

A partire dal 2008, l'agenzia ha avuto un budget di 120 milioni di $ USA e 1.000 dipendenti con sede a Ginevra. È un membro ex-officio del Comitato del Gruppo di Sviluppo delle Nazioni Unite.

Alti commissari[modifica | modifica wikitesto]

Immagine Nome Paese Periodo Note
Jose ayala lasso (cropped).jpg José Ayala-Lasso Ecuador Ecuador 1994–1997
Mary Robinson (2014).jpg Mary Robinson Irlanda Irlanda 1997–2002 Il mandato non è stato rinnovato dall'allora segretario generale delle Nazioni Unite Kofi Annan.
Sérgio Vieira de Mello.jpg Sérgio Vieira de Mello Brasile Brasile 2002–2003 Ucciso nell'attentato al Canal Hotel a Baghdad il 19 agosto 2003.[2]
Blank.png Bertrand Ramcharan Guyana Guyana 2003–2004 Alto Commissario ad interim
Louise Arbour - World Economic Forum Annual Meeting 2011.jpg Louise Arbour Canada Canada 2004–2008 Non candidato per il secondo mandato[3]
Navi Pillay June 2014.jpg Navi Pillay Sudafrica Sudafrica 1º settembre 2008 – 31 agosto 2014 Il suo mandato è stato prorogato per un ulteriore biennio dall'Assemblea Generale il 1 settembre 2012.[4]
Zeid Ra'ad Al Hussein 2 (cropped).jpg Zeid Raad Al Hussein Giordania Giordania 1º settembre 2014 – 31 agosto 2018
Portrait Michelle Bachelet.jpg Michelle Bachelet Cile Cile 1º settembre 2018 - 31 agosto 2022 Eletta dall'Assemblea Generale il 10 agosto 2018.[5]
Volker Türk (2021) (cropped).jpg Volker Türk Austria Austria 8 settembre 2022 - in carica [6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN127505546 · ISNI (EN0000 0001 2154 1306 · BAV 494/62810 · LCCN (ENno95043719 · GND (DE5168367-2 · BNE (ESXX132120 (data) · BNF (FRcb136075867 (data) · J9U (ENHE987007511395905171 · NDL (ENJA01069179 · WorldCat Identities (ENlccn-no95043719