Ufficio delle Nazioni Unite per i servizi interni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ufficio delle Nazioni Unite per i servizi interni
(EN) United Nations Office of Internal Oversight Services
(FR) Bureau des services du contrôle interne
(ES) Oficina de Servicios de Supervisión Interna de las Naciones Unidas
UN emblem blue.svg
AbbreviazioneOIOS
Affiliazione internazionaleSegretariato delle Nazioni Unite
Fondazione1994
Sede centraleStati Uniti New York
Area di azioneMondo Mondo
sottosegretario delle Nazioni UniteSenegal Fatoumata Ndiaye
Lingue ufficialiinglese, francese, spagnolo, russo, cinese, arabo
Sito web

L'Ufficio delle Nazioni Unite per i servizi interni (abbr. OIOS dall'inglese United Nations Office of Internal Oversight Services) è un organo indipendente dell'ONU, con sede al Palazzo di Vetro, il cui compito principale è di monitorare, controllare e migliorare le funzioni dell'intero apparato di agenzie e la burocrazia delle Nazioni Unite, e di riferire al segretario generale.

L'ufficio venne costituito nel 1994, il primo direttore fu il tedesco Karl Paschke.

Sottosegretario generale dell'OIOS, dall'ottobre 2019, è la senegalese Fatoumata Ndiaye.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Leadership, su oios.un.org.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN144560383 · LCCN (ENno97072006 · WorldCat Identities (ENlccn-no97072006
  Portale Nazioni Unite: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nazioni Unite