Tra moglie e marito (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tra moglie e marito
Tra moglie e marito - Canale 5.png
PaeseItalia
Anno19871991
Generegame show
Edizioni4
Durata45 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreMarco Columbro
IdeatoreRobert "Nick" Nicholson ed E. Roger Muir (format originale)
Regia
AutoriTullio Ortolani
MusicheGiampiero Boneschi
ScenografiaGraziella Evangelista
CostumiPamela Aicardi
Fotografia
  • Enzo Oddone (1987–1989)
  • Franco Fratus e Riccardo Barbaglio (1989–1990)
  • Massimo Cavenaghi (1990–1991)
  • ProduttoreGino Bernini e Cristiana Nobili
    Produttore esecutivoMargherita Caligiuri
    Casa di produzioneRTI
    Rete televisivaCanale 5

    Tra moglie e marito è stato un programma televisivo italiano andato in onda su Canale 5 dal 28 settembre 1987 al 29 giugno 1991. La conduzione era affidata a Marco Columbro, reduce dal precedente Studio 5, nel quale andava in onda una versione "embrionale" del gioco.

    Al programma sono stati assegnati tre Telegatti, uno come "Programma rivelazione dell'anno" (1988) e due come "Miglior gioco" (1989 e 1990)[1].

    Storia[modifica | modifica wikitesto]

    La trasmissione, nata in seguito alla cancellazione dal palinsesto del magazine di infotainment Studio 5 (condotto dallo stesso Marco Columbro assieme a Roberta Termali) che conteneva una primissima versione di Tra moglie e marito, era iniziata il 28 settembre 1987 ed è terminata, dopo quattro edizioni, il 29 giugno 1991. Aveva un ruolo importante nel palinsesto di Canale 5, dovendosi scontrare con le edizioni serali delle testate giornalistiche della Rai, il TG1 ed il TG2, e dovendo precedere il programma di prima serata (che all'epoca iniziava alle 20:30), svolgendo così una funzione cardine per gli ascolti dell'ammiraglia Fininvest.

    La trasmissione ebbe anche delle puntate speciali, in cui i concorrenti erano personaggi famosi (Tra moglie e marito VIP). Questa fu trasmessa nella stagione 1987-88 all'interno del contenitore domenicale di Canale 5 La giostra, ed era condotta anch'essa da Marco Columbro; l'edizione con i VIP fu poi ritrasmessa in replica per tutto il periodo estivo del 1988, in questo caso nello stesso slot orario della versione canonica.

    Il programma diede vita anche a due spin-off: Cari genitori, condotto da Enrica Bonaccorti ed in seguito da Sandra Milo, con in gara delle squadre composte da genitori insieme a due figli, andato in onda su Canale 5 dal 1988 al 1990 nella fascia post-prandiale e successivamente su Rete 4 dal 1991 al 1992 prima nella fascia preserale e poi in quella mattutina, ed il meno fortunato Io, mammeta e tu, condotto invece da Corrado Tedeschi, che vedeva in gara giovani coppie con le rispettive suocere, andato in onda su Rete 4 in seconda serata tra il 1992 ed il 1993.

    La trasmissione era prodotta da Margherita Caligiuri e curata da Fatma Ruffini; l'autore, invece, era Tullio Ortolani; alla regia si erano alternati Rinaldo Gaspari (per la prima stagione) e Roberto Meneghin. Per la stagione 1991/1992, il programma non era stato riconfermato, venendo sostituito dal quiz di Gerry Scotti Il gioco dei 9[2].

    Il programma veniva realizzato negli studi di Cologno Monzese. La prima stagione, quella che ebbe anche il maggior successo con punte di ascolti medi sopra i 4.500.000, veniva registrata nello studio 6.

    Durante la prima stagione e per i primi due mesi di produzione venivano registrate cinque puntate ogni pomeriggio ma in seguito, per tenere alta la qualità del programma, si passò a tre puntate ogni pomeriggio.

    Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

    La struttura del programma si basò sul format originale The Newlywed Game, ideato da Nick Nicholson e Roger Muir e condotto da Bob Eubanks dal 1966 al 1970 sulla statunitense ABC, ed era la seguente: tre coppie di mariti e mogli dovevano rispondere a una serie di quesiti, dapprima posti ai tre mariti e successivamente alle tre mogli, in modo che gli uni non potessero ascoltare le risposte delle altre e viceversa. Le risposte date dai partecipanti venivano scritte su lavagnette. Dopodiché, venivano messi a confronto diretto i mariti e le mogli. Se una risposta data da un membro della coppia era concorde con quella data dall'altro membro il montepremi aumentava di 500.000 lire. La procedura poi si ripeteva, con domande dapprima poste, però, alle sole mogli, cui seguiva il ritorno in studio dei mariti per il controllo della veridicità delle risposte.

    Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

    Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

    Una parodia della trasmissione viene proposta nel 1989 su Topolino, nella storia Minni e... la coppia ideale[3].

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ a b c Baroni, pp. 478.
    2. ^ Storia del gioco Tra moglie e marito, su webalice.it. URL consultato il 24 settembre 2010.
    3. ^ Minni e... la coppia ideale - inducks.org

    Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

    Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione