Telecapri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Telecapri
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Versioni Telecapri 576i (SDTV)
(data di lancio: 6 febbraio 1977)
Sito telecapri.it
Diffusione
Terrestre
Mux
Telecapri
Telecapri (Campania, Basso Lazio e Isernia)
DVB-T - FTA
Canale 76 SD
Mux
Alpha
Telecapri (Puglia e Molise)
DVB-T - FTA
canale 76 SDTV

Telecapri è un'emittente televisiva privata della Campania, storicamente leader di ascolto nella sua area di riferimento fino al 2010.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Telecapri è stata fondata nel 1977 dai fratelli Costantino e Claudio Federico, imprenditori capresi, figli del proprietario di un cinema e di due alberghi dell'isola. Uno dei due fratelli Federico, Costantino, negli anni settanta, ottanta e novanta, è stato anche più volte sindaco del comune di Capri.

L'emittente si distingue fin dall'inizio non solo per la discreta copertura (Telecapri all'inizio degli anni 80 è già visibile non solo in Campania, ma anche in Basilicata, Molise, parte della Puglia, del Lazio e della Calabria) ma anche per la qualità della programmazione: film (i cui diritti furono acquistati da Vittorio Balini) trasmessi puntualmente ogni sera alle 22, programmi di intrattenimento tra i quali Attenti allo squillo con i Trettré, serie televisive trasmesse in anteprima tra le quali CHiPs e Harlem contro Manhattan (ribattezzato poi Il mio amico Arnold), quiz e giochi in diretta tra i quali Quasi rete - Allo stadio con Telecapri e Il comune più veloce del Sud e programmi per bambini.

Nel 1980 fu inventato il pupazzo "extraterrestre" UFFI: era il protagonista, insieme a Teresa Iaccarino delle trasmissioni Cinque punto zero e Sveglia ragazzi (prime trasmissioni "contenitore" per ragazzi, anticipando in questo modo sia Bim bum bam che Pomeriggio con Five), dove sono stati trasmessi, in anteprima, molti cartoni animati: Jeeg robot, Lady Oscar, Lamù, Grande Mazinga, Devilman, Babil Junior, Hela Supergirl e negli anni successivi anche Fantazoo, Daikengo, Bryger, Gackeen, il robot magnetico, God Sigma, Combattler V, General Daimos, Arbegas, Laserion e altri ancora.

Nel 1982 Telecapri entrò a far parte dell'allora nascente circuito Italia 1 (fondato da Rusconi), per poi passare a Euro TV (1984) ed infine ad Odeon TV (nel 1987). Dal 1992 ha una programmazione indipendente basata prevalentemente su film classici e d'autore, commedie all'italiana e napoletane, programmi di intrattenimento (come Telecafone con Oscar Di Maio, e Guerre Ascellari di e con Renato Rutigliano), informazione e cartoni animati.

Nel corso degli anni sono state create altre emittenti appartenenti alla famiglia Telecapri: Retecapri (1982), divenuta dopo qualche anno emittente nazionale, la cui LCN 20 è stata ceduta nel maggio 2017 a Mediaset (Il gruppo continua, tuttavia, a mantenere il mux nazionale e la classica programmazione di Retecapri è stata trasferita su Capri Television), Telecapri News (1990), specializzata nell'informazione, Telecapri Sport (1997), specializzata nello sport, Capri Event (2009), specializzata negli eventi in Campania.

Negli ultimi anni le rubriche e i programmi sono andati via via riducendosi, a causa della crisi che attanaglia il gruppo Telecapri  crisi dovuta essenzialmente all' assegnazione di LCN assolutamente sfavorevoli e ingiuste a tutte e tre le emittenti locali del gruppo, in seguito del passaggio al digitale terrestre, nonostante le emittenti fossero leader d'ascolto in campania, secondo l'auditel, prima del passaggio al digitale terrestre.

Tra i volti e conduttori attuali delle emittenti ricordiamo Antonello Gallo, Cinzia Profita, Raffaella Falco, Mauro Mantegazza, Giuseppe Catuogno e Vincenzo Mele.

Frequenze digitale terrestre[modifica | modifica wikitesto]

In Puglia e Molise, in seguito alla non assegnazione di una frequenza per il multiplex disponibile in Campania, il canale è trasmesso nel mux Retecapri Alpha LCN 76.

Mux[modifica | modifica wikitesto]

LCN Nome Canale
74 Telecapri News
76 Telecapri
53 Telecapri HD
176 Telecapri Super Station
15 Liratv
141 Piazza Grande
143 SeiTv
220 Paradise TV
87 Telecapri Sport
271 Capri Event

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]