Stefano Daniel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefano Daniel
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Venezia (Primavera)
Ritirato 1998 - giocatore
Carriera
Giovanili
Fiorentina
Squadre di club1
1985-1988 Fiorentina 0 (0)
1988-1989 Reggiana 28 (0)
1989 Fiorentina 2 (0)
1989-1990 Messina 5 (0)
1990-1991 Reggiana 30 (0)
1991-1992 Empoli 34 (2)
1992-1993 Siena 19 (0)
1993 Reggiana 0 (0)
1993-1995 Crevalcore 57 (0)
1995-1996 Palazzolo 24 (0)
1996-1998 Giorgione 61 (1)
Carriera da allenatore
2004-2006 Treviso Esordienti
2006-2007 Treviso Giovanissimi Nazionali
2007-2009 Treviso Allievi Nazionali
2009-2010 Udinese Allievi Regionali
2010-2012 Pordenone Allievi Regionali
2012-2014 Udinese Allievi Nazionali
2014 Pordenone Vice
2014 Pordenone
2014-2017Pordenone Allievi Nazionali
2017-VeneziaPrimavera
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Stefano Daniel (Monastier di Treviso, 14 luglio 1968) è un allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella Fiorentina, per la stagione 1988-1989 viene mandato a giocare nella Reggiana con cui si aggiudica il campionato di Serie C1.

Rientrato a Firenze nella stagione successiva, esordisce in Serie A il 3 settembre 1989 in Fiorentina-Genoa (0-0). Con i viola gioca in tutto 2 partite di campionato, una di 1989-1990[1] ed una di Coppa UEFA, contro l'Atlético Madrid[2]. Ad ottobre scende in Serie B per vestire la maglia del Messina[3], con cui gioca 5 partite in Serie B.

Tornato alla Reggiana nel 1990-1991 (con cui colleziona 30 presenze in seconda serie), gioca poi due stagioni in Toscana in Serie C1, con l'Empoli prima e con il Siena poi, prima di tornare ancora una volta alla Reggiana, promossa nel frattempo in Serie A, senza tuttavia scendere mai in campi in massima serie.

Di lì a poco viene ceduto al Crevalcore, in terza serie, per poi chiudere la carriera con Palazzolo e Giorgione in Serie C2.

In carriera ha totalizzato complessivamente 2 presenze in Serie A e 35 in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Cessata l'attività agonistica, ha intrapreso quello di allenatore, guidando a lungo formazioni giovanili del Triveneto. Nella stagione 2014-2015 ha ricoperto ad interim per una giornata il ruolo di primo allenatore del Pordenone, militante in Lega Pro, a seguito dell'esonero di Lamberto Zauli.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Reggiana: 1988-1989
Crevalcore: 1993-1994

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FA TUTTO BAGGIO UN GOL, DUE ASSIST E UN' OVAZIONE La Repubblica, 24 agosto 1989, pag.34
  2. ^ UN' ESPULSIONE ROVINA TUTTO La Repubblica, 14 settembre 1989, pag.38
  3. ^ GALDERISI A PADOVA WAAS, TUTTO OK La Repubblica, 20 ottobre 1989, pag.36

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]