San Vittore (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Vittore
comune
San Vittore – Stemma
San Vittore – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Graubünden matt.svg Grigioni
RegioneMoesa
Amministrazione
Lingue ufficialiItaliano
Territorio
Coordinate46°14′24″N 9°06′18″E / 46.24°N 9.105°E46.24; 9.105 (San Vittore)Coordinate: 46°14′24″N 9°06′18″E / 46.24°N 9.105°E46.24; 9.105 (San Vittore)
Altitudine278 e 688 m s.l.m.
Superficie22,06 km²
Abitanti766 (2015)
Densità34,72 ab./km²
FrazioniMonticello
Comuni confinantiBellinzona (TI), Buseno, Calanca, Gravedona ed Uniti (IT-CO), Lumino (TI), Riviera (TI), Roveredo
Altre informazioni
Cod. postale6534
Prefisso091
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS3835
TargaGR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
San Vittore
San Vittore
San Vittore – Mappa
Sito istituzionale

San Vittore (toponimo italiano; in dialetto locale San Vitor[senza fonte]) è un comune svizzero di 766 abitanti del Canton Grigioni, nella regione Moesa.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

San Vittore è situato in Val Mesolcina, sulla sponda destra della Moesa; dista 9,5 km da Bellinzona e 107 km da Coira. Il punto più elevato del comune è la cima del Pizzo di Claro (2 727 m s.l.m.), sul confine con Cresciano.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto

L'uscita autostradale più vicina è Roveredo, sulla A13/E43 (2,5 km). La stazione ferroviaria omonima della Ferrovia Mesolcinese (linea Castione-Cama) è in disuso. È presente un piccolo aeroporto.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune sorge nel più vasto agglomerato della Città di Bellinzona, capitale del vicino Canton Ticino, lungo l’asse stradale che collega Milano con Monaco di Baviera. Con quasi 25'000 m2 la zona industriale di San Vittore è la terza più importante dei Grigioni, dopo la zona di Domat/Ems e il Tardisland.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Cesare Santi, San Vittore, in Dizionario storico della Svizzera, 3 febbraio 2011. URL consultato il 27 maggio 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980
  • Emilio Motta, Effemeridi ticinesi, ristampa Edizioni Metà Luna, Giubiasco 1991
  • AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000
  • AA. VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, pp. 511-514

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248211500 · GND (DE1064606776 · WorldCat Identities (ENviaf-248211500
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera