Rock or Bust

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rock or Bust
ArtistaAC/DC
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º dicembre 2014
Durata34:55
Dischi1
Tracce11
GenereHard rock
EtichettaColumbia Records/Sony Music
ProduttoreBrendan O'Brien
RegistrazioneThe Warehouse Studio, Vancouver (Canada)
FormatiCD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[1]
(vendite: 15 000+)
Danimarca Danimarca[2]
(vendite: 15 000+)
Finlandia Finlandia[3]
(vendite: 12 080+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[4]
(vendite: 7 500+)
Regno Unito Regno Unito[5]
(vendite: 100 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[6]
(vendite: 500 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[7]
(vendite: 70 000+)
Austria Austria (2)[8]
(vendite: 30 000+)
Canada Canada[9]
(vendite: 80 000+)
Francia Francia (3)[10]
(vendite: 300 000+)
Italia Italia[11]
(vendite: 50 000+)
Polonia Polonia[12]
(vendite: 20 000+)
Spagna Spagna[13]
(vendite: 40 000+)
Svezia Svezia[14]
(vendite: 40 000+)
Svizzera Svizzera (2)[15]
(vendite: 40 000+)
Ungheria Ungheria[16]
(vendite: 6 000+)
Dischi di diamanteGermania Germania[17]
(vendite: 750 000+)
AC/DC - cronologia
Album precedente
(2012)
Album successivo
Singoli
  1. Play Ball
    Pubblicato: 7 ottobre 2014
  2. Rock or Bust
    Pubblicato: 21 novembre 2014
  3. Rock the Blues Away
    Pubblicato: 6 febbraio 2015
  4. Sweet Candy
    Pubblicato: 26 giugno 2015

Rock or Bust è il sedicesimo album in studio del gruppo musicale hard rock australiano AC/DC, pubblicato il 1º dicembre 2014 dalla Columbia Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta del disco dalla minor durata di tutta la produzione degli AC/DC, essendo due minuti più breve di Flick of the Switch (1983). È inoltre il primo disco, dopo 41 anni di carriera degli AC/DC, registrato senza il chitarrista Malcolm Young, che ha dovuto abbandonare il gruppo nel corso del 2014 per problemi di salute dovuti a una forma di demenza senile.[18][19] Angus Young ha comunque confermato come il fratello abbia dato il suo apporto in fase compositiva anche per quest'album.[20] A sostituire Malcolm è stato il nipote Stevie Young, che aveva già preso il posto dello zio durante il tour statunitense dell'album Blow Up Your Video quando questi era in riabilitazione dalla dipendenza da alcol. Stevie ha registrato in studio tutte le parti di chitarra di Malcolm.[20] Angus ha aggiunto:[20]

«Lui [Stevie] e Malcolm sono molto amici, hanno molte cose in comune. In effetti, sotto certi aspetti, lui e Malcolm si somigliano molto più che io e Malcolm. E poi, suonano con lo stesso stile, una ritmica molto dura. Io ho il mio stile, che si integra e completa con quello di Malcolm, ma è diverso.»

L'album è stato registrato a Vancouver (Canada) presso il The Warehouse Studio[21][22] con il produttore Brendan O'Brien, mentre il missaggio è stato effettuato da Mike Fraser.[18][23]

È anche l'ultimo disco registrato con il batterista Phil Rudd, arrestato il 6 novembre (poche settimane prima dell'uscita dell'album) con l'accusa di avere cercato di assoldare un assassino per uccidere due persone, nonché di minacce di assassinio e detenzione di cannabis e metanfetamine.[24][25] Rudd è stato sostituito da Chris Slade, che aveva già suonato con la band ai tempi di The Razors Edge. Il nuovo batterista ha fatto il suo debutto durante l'esibizione degli AC/DC ai Grammy Awards l'8 febbraio 2015.[26]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Il primo singolo ad essere estratto dall'album è stato Play Ball, reso disponibile per il download digitale a partire dal 7 ottobre 2014.[27] Ad esso hanno fatto seguito l'omonimo Rock or Bust e Rock the Blues Away, entrati in rotazione radiofonica rispettivamente il 21 novembre 2014 e il 6 febbraio 2015.[28][29]

Nei videoclip di Play Ball e Rock or Bust, Phil Rudd è stato sostituito dall'irlandese Bob Richards, che aveva precedentemente suonato per Man, Adrian Smith e Asia.[30] Nel video di Rock the Blues Away è invece apparso il nuovo batterista Chris Slade.

Tour promozionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 gli AC/DC hanno intrapreso un tour mondiale per promuovere l'album e contemporaneamente festeggiare i quarant'anni di attività.[31] La seconda parte del tour, prevista per il 2016, è stata annullata a causa di gravi problemi di udito di Brian Johnson.[32] Il cantante ha negli anni gradualmente perso l'udito all'orecchio sinistro per via della sua passione per i motori e per non avere mai indossato tappi per le orecchie sotto il casco.[32] Secondo una notizia riportata da Rolling Stone il 15 marzo 2016, i restanti componenti del gruppo avrebbero deciso di licenziare il cantante ritenendo il suo atteggiamento poco professionale;[33] il 17 aprile gli AC/DC hanno annunciato come sostituto Axl Rose, il quale si esibirà con il gruppo a partire dalla data del 7 maggio a Lisbona, motivando inoltre la sostituzione con i gravi problemi all'udito che affliggono Johnson.[34]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Angus Young e Malcolm Young.

  1. Rock or Bust – 3:04
  2. Play Ball – 2:47
  3. Rock the Blues Away – 3:24
  4. Miss Adventure – 2:57
  5. Dogs of War – 3:35
  6. Got Some Rock & Roll Thunder – 3:22
  7. Hard Times – 2:44
  8. Baptism by Fire – 3:30
  9. Rock the House – 2:42
  10. Sweet Candy – 3:09
  11. Emission Control – 3:41

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Il successo dell'album è stato immediato, già prima della sua pubblicazione: si è infatti rivelato il sesto disco con il maggior numero di prenotazioni su Amazon UK durante il 2014.[36]

Negli Stati Uniti d'America ha venduto circa 172.000 copie nella sua prima settimana di uscita, debuttando al terzo posto della Billboard 200.[37] Nel gennaio 2015 è stato certificato disco d'oro dalla RIAA.[6] In Canada ha debuttato direttamente al primo posto della rispettiva classifica, vendendo circa 31.000 copie nella sua prima settimane di uscita.[38]

All'aprile del 2015, l'album aveva venduto oltre 2.8 milioni di copie nel mondo.[39]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2014) Posizione
Australia[54] 13
Austria[55] 6
Belgio (Fiandre)[56] 41
Belgio (Vallonia)[57] 40
Danimarca[58] 3
Francia[59] 11
Germania[60] 2
Italia[61] 21
Nuova Zelanda[62] 24
Paesi Bassi[63] 63
Polonia[64] 16
Regno Unito[65] 25
Spagna[66] 19
Svezia[67] 16
Svizzera[68] 4
Ungheria[69] 27
Classifica (2015) Posizione
Australia[70] 40
Austria[71] 24
Belgio (Fiandre)[72] 8
Belgio (Vallonia)[73] 21
Canada[74] 10
Danimarca[75] 73
Francia[76] 46
Germania[77] 17
Italia[78] 54
Nuova Zelanda[79] 50
Paesi Bassi[80] 81
Spagna[81] 17
Stati Uniti[82] 46
Stati Uniti (hard rock)[83] 1
Stati Uniti (rock)[84] 4
Svezia[85] 66
Svizzera[86] 2
Ungheria[87] 70

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Goud en Platina - 2015, Ultratop. URL consultato il 19 maggio 2015.
  2. ^ (DA) Album Top-40, Tracklisten. URL consultato il 27 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2014).
  3. ^ (FI) AC/DC, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 24 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2011).
  4. ^ (EN) NZ Top 40 Albums Chart - 08 December 2014, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 19 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  5. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. Digitare "AC/DC" in "Keywords", dunque premere "Search".
  6. ^ a b (EN) Rock or Bust – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 13 maggio 2015.
  7. ^ (EN) Accreditations - 2014 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 22 gennaio 2015.
  8. ^ (DE) Gold & Platin, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 6 dicembre 2014.
  9. ^ (EN) Gold and Platinum Search, Music Canada. URL consultato il 26 febbraio 2015.
  10. ^ (FR) French album certifications – AC/DC – Rock or Bust, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 19 maggio 2015.
  11. ^ Rock or Bust (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 2 gennaio 2015.
  12. ^ (PL) Przyznane w 2015 roku, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 19 maggio 2015.
  13. ^ (ES) Top Albums (current week), Productores de Música de España. URL consultato il 25 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2014).
  14. ^ (SV) Veckolista Album - Vecka 30, 24 juli 2015, Sverigetopplistan. URL consultato il 5 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2016).
  15. ^ (EN) The Official Swiss Charts and Music Community: Awards (AC/DC; 'Rock or Bust'), Schweizer Hitparade. URL consultato il 14 dicembre 2014.
  16. ^ (HU) Adatbázis – Arany- és platinalemezek – 2014, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 19 maggio 2015.
  17. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  18. ^ a b Ac-Dc, "Rock or bust": la pagella brano per brano, panorama.it
  19. ^ (EN) AC/DC's Malcolm Young Has Dementia, PEOPLE, 30 settembre 2014. URL consultato il 30 settembre 2014.
  20. ^ a b c Classic Rock Lifestyle Italia, numero 26, gennaio 2015, pag. 44
  21. ^ (EN) Luke Morgan Britton, AC/DC share video for 'Rock Or Bust' – watch, New Musical Express. URL consultato il 29 novembre 2014.
  22. ^ AC/DC: ascolta 'Rock or bust' title track del nuovo disco - AUDIO, Rockol.it. URL consultato il 29 novembre 2014.
  23. ^ NEWS AC/DC ROCK OR BUST, albertmusic.com
  24. ^ (EN) Tony Wall, AC/DC drummer Phil Rudd on procuring murder charge, Fairfax Media, 6 novembre 2014.
  25. ^ (EN) BBC News - AC/DC drummer Phil Rudd on New Zealand murder plot charge, BBC. URL consultato il 16 novembre 2014.
  26. ^ Ariana Grande, Madonna Among First 57th GRAMMY Performers | GRAMMY.com
  27. ^ Play Ball, Google Play. URL consultato il 10 dicembre 2014.
  28. ^ Paola Corradini, AC/DC - Rock or Bust (Radio Date: 21-11-2014), EarOne, 21 novembre 2014. URL consultato il 10 dicembre 2014.
  29. ^ Claudia Attanasi, AC/DC - Rock the Blues Away (Radio Date: 06-02-2015), EarOne, 2 febbraio 2015. URL consultato il 4 febbraio 2015.
  30. ^ (EN) AC/DC drummer Phil Rudd replaced at video shoot by Welshman Bob Richards after murder plot charge, Wales Online, 6 novembre 2014. URL consultato il 14 novembre 2014.
  31. ^ (EN) AC/DC's Malcolm Young departs as new album Rock or Bust announced, The Guardian, 24 settembre 2014. URL consultato il 24 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2014).
  32. ^ a b Francesco Benvenuto, Brian Johnson rischia di perdere l'udito e gli AC/DC annullano il tour, Spaziorock, 8 marzo 2016. URL consultato il 16 marzo 2016.
  33. ^ Andrea Carraro, Brian Johnson licenziato dagli AC/DC dopo 36 anni di onorato servizio?, Rolling Stone Italia, 15 marzo 2016. URL consultato il 16 marzo 2016.
  34. ^ Guns N' Roses: È ufficiale. Axl Rose canterà con gli AC/DC, Virgin Radio Italia, 17 aprile 2016. URL consultato il 17 aprile 2016.
  35. ^ (EN) AC/DC sound engineer Mike Fraser discusses mixing Rock or Bust, Q30 Television, 21 gennaio 2015. URL consultato il 22 febbraio 2015.
  36. ^ (EN) Tom Pakinkis, Take That's III becomes Amazon UK's most pre-ordered album of all time, Music Week, 27 novembre 2014. URL consultato il 9 giugno 2015.
  37. ^ (EN) AC/DC 'Bust's to No. 1 on Top Rock Albums, Billboard, 12 dicembre 2014. URL consultato il 19 aprile 2015.
  38. ^ (EN) Weekly Music Sales Report and Analysis: 10 December 2014, A Journal of Musical Things, 10 dicembre 2014. URL consultato il 19 aprile 2015.
  39. ^ (EN) IFPI Digital Music Report 2015: Charting the Path to Sustainable Growth (PDF), International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 14 aprile 2015.
  40. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) AC/DC - Rock or Bust, Ultratop. URL consultato il 2 maggio 2015.
  41. ^ a b c d e (EN) Rock or Bust : Awards, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 2 maggio 2015.
  42. ^ (JA) AC/DC – Rock or Bust, Oricon. URL consultato il 2 maggio 2015.
  43. ^ (EL) Official IFPI Charts - Top-75 Albums Sales Chart - Εβδομάδα: 51/2014, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 2 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2014).
  44. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 4 December 2014, GFK Chart Track. URL consultato il 2 maggio 2015.
  45. ^ (PL) OLiS - Sales for the period 01.12.2014 - 07.12.2014, OLiS. URL consultato il 2 maggio 2015.
  46. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 07 December 2014 - 13 December 2014, Official Charts Company. URL consultato il 2 maggio 2015.
  47. ^ (EN) Official Album Downloads Chart Top 100: 07 December 2014 - 13 December 2014, Official Charts Company. URL consultato il 2 maggio 2015.
  48. ^ (EN) Official Physical Albums Chart Top 100: 07 December 2014 - 13 December 2014, Official Charts Company. URL consultato il 2 maggio 2015.
  49. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 07 December 2014 - 13 December 2014, Official Charts Company. URL consultato il 2 maggio 2015.
  50. ^ (CS) Hitparáda – Týden – 49. 2014., International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 2 maggio 2015.
  51. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 07 December 2014 - 13 December 2014, Official Charts Company. URL consultato il 2 maggio 2015.
  52. ^ (EN) AC/DC - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 2 maggio 2015.
  53. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista, Hivatalos magyar slágerlisták, 25 gennaio 2015. URL consultato il 2 maggio 2015.
  54. ^ (EN) ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2014, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 19 maggio 2015.
  55. ^ (DE) Jahreshitparade 2014, austriancharts.at. URL consultato il 19 maggio 2015.
  56. ^ (NL) Jaaroverzichten 2014 (Vl), Ultratop. URL consultato il 19 maggio 2015.
  57. ^ (FR) Jaaroverzichten 2014 (Wa), Ultratop. URL consultato il 19 maggio 2015.
  58. ^ (DA) Album Top-100 2014, Tracklisten. URL consultato il 25 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  59. ^ (FR) Le Top de l'année : Top Albums Fusionnés – 2014, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  60. ^ (DE) Album – Jahrescharts 2014, offiziellecharts.de. URL consultato il 19 maggio 2015.
  61. ^ Classifiche annuali 2014 "Top of the Music" FIMI-GfK, Federazione Industria Musicale Italiana, 12 gennaio 2015. URL consultato il 19 maggio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2015).
  62. ^ (EN) Top Selling Albums of 2014, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 25 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  63. ^ (NL) Jaaroverzichten 2014, dutchcharts.nl. URL consultato il 19 maggio 2015.
  64. ^ (PL) Jakie płyty Polacy kupowali najchętniej w 2014 roku – roczne podsumowanie listy OLiS, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 19 maggio 2015.
  65. ^ (EN) Official Top 40 Biggest Selling Albums of 2014, Official Charts Company. URL consultato il 19 maggio 2015.
  66. ^ (ES) Listas anuales - 2014, Productores de Música de España. URL consultato il 19 maggio 2015.
  67. ^ (SV) Årslista Album – År 2014, Sverigetopplistan. URL consultato il 19 maggio 2015.
  68. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 2014, Schweizer Hitparade. URL consultato il 19 maggio 2015.
  69. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2014, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 19 maggio 2015.
  70. ^ (EN) ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2015, Australian Recording Industry Association. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  71. ^ (DE) Jahreshitparade 2015, austriancharts.at. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  72. ^ (NL) Jaaroverzichten 2015 (Vl), Ultratop. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  73. ^ (FR) Jaaroverzichten 2015 (Wa), Ultratop. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  74. ^ (EN) Top Canadian Albums: 2015 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  75. ^ (DA) Album Top-100 2015, Tracklisten. URL consultato il 3 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  76. ^ (FR) Le Top de l'année : Top Albums Fusionnés – 2015, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  77. ^ (DE) Album – Jahrescharts 2015, offiziellecharts.de. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  78. ^ Classifiche 2015 "Top of the Music" FIMI-GfK, Federazione Industria Musicale Italiana, 8 gennaio 2016. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2016).
  79. ^ (EN) Top Selling Albums of 2015, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 25 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  80. ^ (NL) Jaaroverzichten 2015, dutchcharts.nl. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  81. ^ (ES) Listas anuales - 2015, Productores de Música de España. URL consultato il 12 febbraio 2016.
  82. ^ (EN) Billboard 200 Albums: 2015 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  83. ^ (EN) 2015 Year End Charts - Hard Rock Albums, Billboard. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  84. ^ (EN) 2015 Year End Charts - Top Rock Albums, Billboard. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  85. ^ (SV) Årslista Album – År 2015, Sverigetopplistan. URL consultato il 12 gennaio 2016.
  86. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 2015, Schweizer Hitparade. URL consultato il 27 dicembre 2015.
  87. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2015, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 4 marzo 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock