Black Ice (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Black Ice
ArtistaAC/DC
Tipo albumStudio
Pubblicazione17 ottobre 2008
Durata55:38
Dischi1
Tracce15
GenereHard rock
EtichettaColumbia Records/Sony Music
ProduttoreBrendan O'Brien
RegistrazioneThe Warehouse Studio, Vancouver (Canada)
FormatiCD, 2 LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroBrasile Brasile[1]
(vendite: 30 000+)
Grecia Grecia[2]
(vendite: 10 000+)
Italia Italia[3]
(vendite: 30 000+)
Portogallo Portogallo[4]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platinoArgentina Argentina (2)[5]
(vendite: 80 000+)
Australia Australia (5)[6]
(vendite: 350 000+)
Austria Austria (3)[7]
(vendite: 60 000+)
Belgio Belgio (2)[8]
(vendite: 60 000+)
Canada Canada (5)[9]
(vendite: 400 000+)
Danimarca Danimarca[10]
(vendite: 30 000+)
Finlandia Finlandia (2)[11]
(vendite: 49 660+)
Francia Francia (3)[12]
(vendite: 600 000+)
Germania Germania (5)[13]
(vendite: 1 000 000+)
Irlanda Irlanda (2)[14]
(vendite: 30 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[15]
(vendite: 30 000+)
Polonia Polonia[16]
(vendite: 30 000+)
Regno Unito Regno Unito[17]
(vendite: 300 000+)
Spagna Spagna[18]
(vendite: 80 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[19]
(vendite: 2 000 000+)
Svezia Svezia[20]
(vendite: 40 000+)
Svizzera Svizzera (4)[21]
(vendite: 120 000+)
Ungheria Ungheria (2)[22]
(vendite: 12 000+)
AC/DC - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2009)
Singoli
  1. Rock 'N Roll Train
    Pubblicato: 28 agosto 2008
  2. Big Jack
    Pubblicato: 18 dicembre 2008
  3. Anything Goes
    Pubblicato: 25 febbraio 2009
  4. Money Made
    Pubblicato: 5 luglio 2009

Black Ice è il quindicesimo album in studio del gruppo musicale hard rock australiano AC/DC, pubblicato il 17 ottobre 2008 dalla Columbia Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta del primo lavoro in studio della band dai tempi di Stiff Upper Lip (2000), decretando il maggior lasso di tempo intercorso nella loro carriera tra la pubblicazione di due album. La produzione del disco è stata più volte rimandata a causa di varie vicissitudini discografiche, che hanno portato il gruppo a passare dalla Atlantic Records alla Columbia Records.[23][24] Le registrazioni hanno avuto inizio nel marzo 2008 a Vancouver (Canada) presso il The Warehouse Studio.[25] Il produttore Brendan O'Brien ha ammesso di aver tentato di recuperare il suono hard rock che aveva contraddistinto gli AC/DC di Highway to Hell e Dirty Deeds Done Dirt Cheap, allontanandosi dallo stile più blues degli ultimi due album Ballbreaker e Stiff Upper Lip.[26] Il missaggio è stato invece effettuato da Mike Fraser, che aveva già lavorato con la band ai tempi di The Razors Edge.[25] È l'ultimo album registrato con il chitarrista ritmico Malcolm Young, uscito dal gruppo per gravi problemi di salute nel 2014.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato inizialmente distribuito solo in formato fisico in quanto la band all'epoca rifiutava di vendere la propria musica tramite iTunes.[27] La catena di negozi Walmart ha firmato un contratto per assicurarsi la distribuzione esclusiva in Nord America.[28] L'album è stato successivamente reso disponibile in formato digitale su iTunes, assieme al resto del catalogo del gruppo, a partire dal 19 novembre 2012.[29]

Il primo singolo ad essere estratto dall'album è stato Rock 'N Roll Train, reso disponibile in anteprima il 28 agosto 2008.[30] Ad esso hanno fatto seguito Big Jack e Anything Goes in alcuni mercati,[31][32] e Money Made per la sola rotazione radiofonica in Australia e Regno Unito.[33] La traccia Spoilin' for a Fight è stata scelta come tema musicale dell'evento WWE Survivor Series 2008,[34] mentre War Machine è stata inclusa nella colonna sonora del film Iron Man 2[35][36] e scelta come tema musicale per WrestleMania XXV. Nel 2010 War Machine è stata premiata con il Grammy Award alla miglior interpretazione hard rock.[37]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Angus Young e Malcolm Young.

  1. Rock 'N Roll Train – 4:21
  2. Skies on Fire – 3:34
  3. Big Jack – 3:57
  4. Anything Goes – 3:22
  5. War Machine – 3:09
  6. Smash 'n' Grab – 4:06
  7. Spoilin' for a Fight – 3:17
  8. Wheels – 3:28
  9. Decibel – 3:34
  10. Stormy May Day – 3:10
  11. She Likes Rock 'n' Roll – 3:53
  12. Money Made – 4:15
  13. Rock 'n' Roll Dream – 4:41
  14. Rocking All the Way – 3:22
  15. Black Ice – 3:25

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Miscellanea[modifica | modifica wikitesto]

  • Il video della canzone "Rock N' Roll Train" è stato girato a Londra, nei "Black Island Studios"
  • La prima traccia dell'album,Rock n Roll Train,compare come introduzione in una puntata della serie televisiva americana Criminal Minds.
  • Le versioni normali dell'album sono 3: una ha la copertina con il logo rosso, un'altra ha la copertina con il logo giallo e un'altra ancora ha la copertina con il logo bianco (tutte e 3 le versioni normali dell'album sono prive di immagini dei componenti della Band e dei testi delle varie canzoni).
  • Le "Deluxe Edition" dell'album sono 2: la prima ha la copertina con il logo blu e dentro sono inserite più di 30 pagine comprendenti alcune immagini dei componenti degli AC/DC, alcune immagini delle riprese del video di Rock 'N Roll Train ed i testi delle varie canzoni, un'altra versione è un "box di metallo" comprendente una bandiera, un set di adesivi e un plettro (tutti e tre gli oggetti hanno un logo degli AC/DC), l'album Black Ice, un booklet ed un DVD con il video e il "making" di Rock 'N Roll Train.
  • La versione LP comprende il singolo Rock 'N Roll Train ed il singolo War Machine.
  • Per il lancio dell'album, giovedì 16 ottobre 2008, il Colosseo di Roma è stato illuminato per un'ora da una proiezione del noto logo del gruppo.

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

L'album ha esordito al primo posto nelle classifiche di 29 paesi, stabilendo il miglior debutto commerciale di sempre per un disco hard rock.[38] È diventato il secondo album più venduto in assoluto durante il 2008, dietro Viva la vida or Death and All His Friends dei Coldplay.[39] Al dicembre del 2008, l'album aveva venduto oltre 6 milioni di copie nel mondo.[40]

Negli Stati Uniti d'America ha venduto circa 784.000 copie nella sua prima settimana di uscita, debuttando al primo posto della Billboard 200.[41] È il secondo album degli AC/DC a raggiungere la vetta di tale classifica, dopo For Those About to Rock We Salute You (1981).[41] Nel novembre 2008 è stato certificato doppio disco di platino dalla RIAA.[19]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008) Posizione
Australia[56] 3
Austria[57] 5
Belgio (Fiandre)[58] 10
Belgio (Vallonia)[59] 14
Canada[60] 5
Danimarca[61] 6
Finlandia[62] 6
Francia[63] 9
Germania[64] 7
Grecia[65] 8
Irlanda[66] 20
Italia[67] 19
Nuova Zelanda[68] 12
Paesi Bassi[69] 30
Regno Unito[70] 25
Spagna[71] 25
Stati Uniti[72] 15
Stati Uniti (hard rock)[73] 2
Stati Uniti (rock)[74] 5
Svezia[75] 4
Svizzera[76] 3
Ungheria[77] 6
Classifica (2009) Posizione
Australia[78] 37
Austria[79] 7
Belgio (Fiandre)[80] 27
Belgio (Vallonia)[81] 34
Canada[82] 13
Germania[83] 13
Paesi Bassi[84] 63
Spagna[85] 45
Stati Uniti[86] 31
Stati Uniti (hard rock)[87] 2
Stati Uniti (rock)[88] 11
Svizzera[89] 26
Ungheria[90] 70

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Certificados, Associação Brasileira dos Produtores de Discos. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  2. ^ (EL) Top 50 Ξένων Aλμπουμ, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2011).
  3. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  4. ^ (PT) Portugal Week 12 2009, Associação Fonográfica Portuguesa. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2011).
  5. ^ (ES) Discos de Oro y Platino, Cámara Argentina de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).
  6. ^ (EN) Accreditations - 2009 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  7. ^ (DE) Gold & Platin, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  8. ^ (NL) Goud en Platina – 2009, Ultratop. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  9. ^ (EN) Gold and Platinum Search, Music Canada. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  10. ^ (DA) Guld og platin 2008, Tracklisten. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2015).
  11. ^ (FI) AC/DC, Musiikkituottajat. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  12. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  13. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  14. ^ (EN) 2008 Certification Awards – Multi Platinum, The Irish Charts. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  15. ^ (EN) NZ Top 40 Albums Chart - 08 February 2010, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 19 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2015).
  16. ^ (PL) Przyznane w 2009 roku, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  17. ^ (EN) BPI Awards, British Phonographic Industry. Digitare "AC/DC" in "Keywords", dunque premere "Search".
  18. ^ (ES) TOP 50 ALBUMES 2008 (PDF), Productores de Música de España. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  19. ^ a b (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  20. ^ (SV) IFPI > Guld & Platina År 2008 (PDF), Sverigetopplistan. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2012).
  21. ^ (EN) The Official Swiss Charts and Music Community: Awards (AC/DC; 'Black Ice'), Schweizer Hitparade. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  22. ^ (HU) Adatbázis – Arany- és platinalemezek – 2009, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  23. ^ (EN) Joel Richardson, AC/DC (PDF), nº 9, Marshall Publication, gennaio 2006, p. 14–15, OCLC 225964792. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2006).
  24. ^ (EN) Robert Levine, Ageless and Defiant, AC/DC Stays on Top Without Going Digital, in The New York Times, 8 ottobre 2008, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 20 febbraio 2015.
  25. ^ a b (EN) Paul Tingen, Inside Track: AC/DC 'Black Ice', in Sound on Sound, gennaio 2009, OCLC 61313197. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  26. ^ (EN) AC/DC May Finally Get a Little Respect, MSNBC (NBCUniversal), 6 novembre 2008. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  27. ^ (EN) Brian Boyd, iTunes Under Threat as Bands Take Their Business Elsewhere, in The Daily Telegraph, 25 settembre 2008. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  28. ^ (EN) Paul Cashmere, AC/DC Wal-Mart Deal Gets Thunderstruck, in Undercover News, 2 ottobre 2008. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  29. ^ (EN) AC/DC Release Entire Catalog on iTunes After Long Holdout, Rolling Stone, 19 novembre 2012. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  30. ^ (EN) Kathy McCabe, Listen to AC/DC's New Single, in The Daily Telegraph, 28 agosto 2008, OCLC 221797506. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  31. ^ "Big Jack" Issued As Single In US & Europe
  32. ^ "'Anything Goes" The New Single From Black Ice
  33. ^ AC/DC Promo Singles
  34. ^ (EN) AC/DC's Black Ice Debuts at No. 1, World Wrestling Entertainment, 1º novembre 2008. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  35. ^ (EN) Terry Bezer, ‘Iron Man 2′ Trailer Online – AC/DC Featured Twice, Metal Hammer, 8 marzo 2010. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  36. ^ 'Iron Man 2' Album In Stores April 19
  37. ^ (EN) Grammy Awards 2010, su grammy.com. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  38. ^ (EN) AC/DC's Black Ice Debuts at #1 in 29 Countries, Blabbermouth.net, 28 ottobre 2008. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2009).
  39. ^ (EN) Viva La Vida Top Selling Global Album of 2008, International Federation of the Phonographic Industry (IFPI), 16 febbraio 2009. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2009).
  40. ^ (EN) Miguel Bustillo e Ethan Smith, At Best Buy, an Album Sounds a Sour Sales Note, in The Wall Street Journal, 16 dicembre 2008, ISSN 0099-9660 (WC · ACNP). URL consultato il 20 febbraio 2015.
  41. ^ a b (EN) Keith Caulfield, AC/DC Debuts at No. 1 With 784,000, in Billboard, 28 ottobre 2008, ISSN 0006-2510 (WC · ACNP). URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2008).
  42. ^ (ES) Ranking Semanal desde 19/10/2008 hasta 25/10/2008, Cámara Argentina de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2008).
  43. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q (NL) AC/DC - Black Ice, Ultratop. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  44. ^ a b c d (EN) AC/DC - Chart history, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  45. ^ Nielsen Business Media, Inc., Hits of the World - Euro Albums, Billboard, 22 novembre 2008, p. 94. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  46. ^ (JA) AC/DC – Black Ice, Oricon. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  47. ^ (EL) Top 50 Ξένων Aλμπουμ, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2011).
  48. ^ (EN) TOP 75 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 23 October 2008, GFK Chart Track. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  49. ^ (PL) OLiS - Sales for the period 20.10.2008 - 26.10.2008, OLiS. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  50. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 26 October 2008 - 01 November 2008, Official Charts Company. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  51. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 26 October 2008 - 01 November 2008, Official Charts Company. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  52. ^ (CS) Hitparáda – Týden – 44. 2008., International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  53. ^ (RU) Россия Top 25: Centr - Эфир в норме, 2M-online.ru, 17 dicembre 2008. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  54. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 26 October 2008 - 01 November 2008, Official Charts Company. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  55. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista: 2008. 45. hét, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  56. ^ (EN) ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2008, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  57. ^ (DE) Jahreshitparade 2008, austriancharts.at. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  58. ^ (NL) Jaaroverzichten 2008 (Vl), Ultratop. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  59. ^ (FR) Jaaroverzichten 2008 (Wa), Ultratop. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  60. ^ (EN) Top Canadian Albums: 2008 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  61. ^ (DA) Album-Top 100, Track Top-40. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2011).
  62. ^ La prima classifica è quella degli album più venduti degli artisti locali nel 2008 in Finlandia, mentre la seconda fa riferimento agli album stranieri:
  63. ^ (FR) Les Albums (CD) les plus Vendus en 2008, infodisc.fr. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2009).
  64. ^ (DE) Album – Jahrescharts 2008, offiziellecharts.de. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  65. ^ Annual Charts - Year 2008 - Top 50 Ξένων Aλμπουμ, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2011).
  66. ^ (EN) Best of Albums - 2008, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  67. ^ Classifiche ufficiali degli Album e dei DVD musicali più venduti e dei singoli più scaricati dalla rete nel 2008, FIMI, 13 gennaio 2009. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2012).
  68. ^ (EN) Top Selling Albums of 2008, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 20 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2017).
  69. ^ (NL) Jaaroverzichten 2008, dutchcharts.nl. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  70. ^ (EN) End of Year Album Chart Top 100 - 2008, Official Charts Company. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  71. ^ (ES) TOP 50 ALBUMES 2008 (PDF), Productores de Música de España. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  72. ^ (EN) Billboard 200 Albums: 2008 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  73. ^ (EN) 2008 Year End Charts - Hard Rock Albums, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  74. ^ (EN) 2008 Year End Charts - Top Rock Albums, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  75. ^ (SV) Årslista Album – År 2008, Sverigetopplistan. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  76. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 2008, Schweizer Hitparade. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  77. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2008, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  78. ^ (EN) ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2009, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  79. ^ (DE) Jahreshitparade 2009, austriancharts.at. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  80. ^ (NL) Jaaroverzichten 2009 (Vl), Ultratop. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  81. ^ (FR) Jaaroverzichten 2009 (Wa), Ultratop. URL consultato il 20 febbbraio 2015.
  82. ^ (EN) Top Canadian Albums: 2009 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  83. ^ (DE) Album – Jahrescharts 2009, offiziellecharts.de. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  84. ^ (NL) Jaaroverzichten 2009, dutchcharts.nl. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  85. ^ (ES) TOP 50 ALBUMES 2009 (PDF), Productores de Música de España. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  86. ^ (EN) Billboard 200 Albums: 2009 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  87. ^ (EN) 2009 Year End Charts - Hard Rock Albums, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  88. ^ (EN) 2009 Year End Charts - Top Rock Albums, Billboard. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  89. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 20095, Schweizer Hitparade. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  90. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2009, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 20 febbraio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock