Richard Todd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Todd nel 1959

Richard Andrew Palethorpe Todd (Dublino, 11 giugno 1919Grantham, 3 dicembre 2009) è stato un attore irlandese.

Richard Todd fu, oltre che attore, anche ufficiale dell'esercito britannico e combatté durante la seconda guerra mondiale. Nella sua carriera vinse un Premio Golden Globe su due nomination, e ricevette una nomination all'Oscar.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Richard Todd trascorse alcuni anni della sua infanzia in India, ove il padre Andrew William Todd (che era stato anche giocatore della nazionale irlandese di rugby) prestava servizio come medico militare. Al rientro in patria, la famiglia Todd si stabilì nel West Devon, ove Richard frequentò la Scuola pubblica Shrewsbury. Terminati gli studi, tentò la carriera militare nella Royal Military Academy di Sandhurst, prima di iniziare la sua attività artistica presso la scuola di recitazione Italia Conti Academy of Theatre Arts. La sua prima apparizione come attore professionista risale al 1936 nell'opera shakespeariana La dodicesima notte, messa in scena all'Open Air Theatre di Regent's Park. Todd continuò ad apparire in rappresentazioni in teatri provinciali, e fu cofondatore nel 1939 della compagnia teatrale Dundee Repertory Theatre.

Il servizio militare[modifica | modifica wikitesto]

Il Capitano Richard Todd atterrò nei pressi del Ponte Pegasus il 6 giugno 1944

Durante la seconda guerra mondiale, Todd prestò servizio come ufficiale nel King's Own Yorkshire Light Infantry e come paracadutista nella Sesta divisione aerotrasportata britannica. Quale membro del 7º battaglione paracadutisti fu uno dei primi ufficiali britannici a sbarcare in Normandia il D-Day, durante l'operazione Tonga, e incontrò il maggiore John Howard sul Ponte Pegasus. Circa vent'anni dopo Todd impersonerà lo stesso maggiore Howard nel film Il giorno più lungo (1962).

La carriera artistica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la guerra Todd tornò per un certo periodo al teatro. Nel 1948 interpretò sui palcoscenici di Londra il personaggio di Lachlan MacLachlan nel dramma di John Patrick The Hasty Heart[1], quindi stipulò un contratto cinematografico con la Associated British per apparire nell'omonima versione cinematografica prodotta dalla Warner Brothers, che in italiano si intitolò Cuore solitario (1950)[2]. L'interpretazione valse a Todd una nomination al Premio Oscar quale miglior attore protagonista, oltre a un Premio Golden Globe come miglior attore emergente.

Nel 1953 egli comparve anche sul piccolo schermo nell'adattamento televisivo che la BBC trasse dal romanzo Cime tempestose di Emily Brontë, in cui interpretò la parte di Heathcliff. Nel 1955 ricoprì il ruolo di Guy Gibson, Wing Commander della RAF, nel film I guastatori delle dighe (1955), forse la parte migliore da lui recitata. Il pubblico statunitense lo ricorda per il ruolo del cappellano del Senato Peter Marshall nel film A Man Called Peter (1955), versione cinematografica della biografia scritta da Catherine Marshall.

Todd fu inizialmente scelto da Ian Fleming per il ruolo di James Bond nel film Agente 007 - Licenza di uccidere, ma una controversia nella programmazione fece sì che la parte fosse affidata a Sean Connery. Durante gli anni sessanta Todd tentò senza successo di produrre un film dal romanzo The Diamond Smugglers[1] (it.: I contrabbandieri di diamanti), una delle poche opere di Fleming che non siano state portate sullo schermo, e tratto da un fatto realmente accaduto, ed una serie televisiva basata sui resoconti di vicende reali ispirate al Corpo dei Corrieri della Regina[1][3].

Todd continuò quindi a comparire in televisione, ricoprendo ruoli in Virtual Murder, Silent Witness, e nella storia di Kinda della serie televisiva Doctor Who (1982). Negli anni settanta egli si era assicurato una rinnovata popolarità allorché era comparso come lettore nel programma Morning Story dell'emittente Radio Four. La sua carriera si protrasse fino alla fine degli anni novanta.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Todd si sposò due volte. La prima nel 1949 con l'attrice Catherine Grant-Bogle, conosciuta all'epoca del Dundee Repertory Theatre, dalla quale ebbe due figli, Peter e Fiona, e da cui divorziò nel 1970. Nello stesso anno si risposò con la modella Virginia Mailer, con la quale visse fino al 1992 e dalla quale ebbe altri due figli, Seumas e Andrew. Ritiratosi dalla professione attiva, visse nel paese di Little Humby, a 8 miglia da Grantham nel Lincolnshire (Inghilterra).

La vita privata di Todd fu funestata da tre casi di suicidio avvenuti nella sua ristretta cerchia familiare. La stessa madre dell'attore si era infatti tolta la vita quando Todd aveva 19 anni, mentre un'analoga tragedia coinvolse due figli di Todd. Nel 1997 si suicidò il ventenne Seumas (figlio di Virgina Mailer), a causa di un grave stato depressivo, probabilmente indotto dall'assunzione di farmaci anti-acne[4], mentre otto anni più tardi, il 21 settembre 2005, fece altrettanto il fratellastro Peter, il primo figlio avuto da Todd con Catherine Grant-Bogle, per cause imputabili a crisi matrimoniale.

Ammalatosi di cancro, Todd è morto il 3 dicembre 2009[5].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Richard Todd, Caught in the Act, Hutchinson, 1986, ISBN 0-09-163800-3
  2. ^ Il ruolo di Yank, co-protagonista nel medesimo film, fu interpretato da Ronald Reagan
  3. ^ . Definito come Queen's Messengers, è un corpo di corrieri che fa capo al Foreign Office, con compiti di recapito di importati documenti riservati alle ambasciate e ai consolati britannici nel mondo
  4. ^ Daily Mail, 25 aprile 2006
  5. ^ Dambusters star Richard Todd dies aged 90, BBC News. URL consultato il 4 dicembre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN11236362 · ISNI: (EN0000 0001 1038 3250 · LCCN: (ENn84002548 · GND: (DE13791931X · BNF: (FRcb147023158 (data) · NLA: (EN35155526