Renato Granata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renato Granata
RENATO-GRANATA.jpg

Presidente della Corte costituzionale
Durata mandato 4 novembre 1996 –
4 novembre 1999
Predecessore Mauro Ferri
Successore Giuliano Vassalli

Renato Granata (Roma, 13 settembre 1926Roma, 19 marzo 2017) è stato un magistrato italiano, presidente della Corte costituzionale dal 4 novembre 1996 al 4 novembre 1999.

Eletto giudice costituzionale dalla Corte di Cassazione il 23 ottobre 1990, giura il 7 novembre 1990. È eletto presidente il 31 ottobre 1996. Ha esercitato le funzioni dal 4 novembre 1996. Cessa dalla carica di presidente il 4 novembre 1999 per compiuto triennio. Cessa dalla carica di giudice il 7 novembre 1999.[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 13 luglio 1992[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità SBN: IT\ICCU\SBLV\000114