Francesco Saja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Saja
Festa Cinecittà Cossiga.jpg
Francesco Saja seduto alla sinistra di Francesco Cossiga e alla destra di Ettore Gallo, 1987

Presidente della Corte costituzionale
Durata mandato 15 giugno 1987 –
22 ottobre 1990
Predecessore Antonio La Pergola
Successore Giovanni Conso

Francesco Saja (Rometta, 27 agosto 1915Roma, 31 luglio 1994) è stato un giurista italiano.

Nominato giudice costituzionale dalla Corte di Cassazione il 14 ottobre 1981, giura il 22 ottobre 1981. È eletto presidente il 4 giugno 1987, esercitando le funzioni dal 15 giugno. È rieletto il 21 maggio 1990. Cessa dalla carica di presidente il 22 ottobre 1990.[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 22 dicembre 1981[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]