Ponte Tor di Quinto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ponte Tor di Quinto
PonteTorDiQuinto.jpeg
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàRoma
AttraversaTevere
Coordinate41°56′22.87″N 12°29′09.04″E / 41.939686°N 12.485844°E41.939686; 12.485844Coordinate: 41°56′22.87″N 12°29′09.04″E / 41.939686°N 12.485844°E41.939686; 12.485844
Dati tecnici
Tipoviadotto
Materialecemento armato
Lunghezza71,7 m
Larghezza27 m
Realizzazione
Costruzione...-1960
Mappa di localizzazione

Ponte Tor di Quinto è un ponte sul fiume Tevere a Roma, fra i quartieri Parioli e Tor di Quinto.[1] È attraversato da via del Foro Italico, tratto della tangenziale Est.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È il quarto ponte sul Tevere nel comune di Roma partendo da nord, dopo il ponte di Castel Giubileo incluso nel Grande Raccordo Anulare, il ponte canale sul Tevere (non aperto al transito ordinario) ed il ponte della ferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo. Fu realizzato nel 1960 in occasione dei giochi della XVII Olimpiade per collegare la "via olimpica" (ossia l'odierna tangenziale Est) con gli impianti sportivi dell'Acqua Acetosa.

Costruito interamente in cemento armato, è parte di un viadotto lungo circa 300 metri che, da ovest verso est, inizia subito dopo lo svincolo con viale di Tor di Quinto e si sviluppa su sette campate la penultima delle quali è appunto il ponte che scavalca il fiume, con una luce di circa 72 metri.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovia Roma-Viterbo.svg
 È raggiungibile dalle stazioni: Campi SportiviTor di Quinto e Acqua Acetosa (Roma).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rendina, 1240.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma