Piaggio Ape Calessino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Ape Calessino del 2007

Il Piaggio Ape Calessino è un veicolo a tre ruote costruito dalla casa di Pontedera e destinato al trasporto delle persone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Piaggio Ape.

Il "Calessino" nasce nel 1948 come uno dei molteplici allestimenti del motocarro "Ape", una trasformazione a tre ruote della "Vespa". La denominazione "calessino" deriva dall'aspetto del primo modello, costituito dal corpo di una normale Vespa cui era stato aggiunto, fissamente, una sorta di divano su due ruote, contenuto in un guscio di lamiera rifinito in legno e coperto da un tendalino semicircolare a soffietto, risultando di fatto molto simile ad un calesse con cavallo. L'intenzione della Piaggio era quella di costruire un veicolo economico, concepito per il trasporto umano a breve raggio, adatto alle numerose località turistiche della penisola che, dopo il conflitto, tornavano ad essere meta di villeggianti esteri, soprattutto provenienti dal nord Europa e dagli Stati Uniti d'America.

Il modello riscosse un successo immediato. I contenuti costi d'acquisto e di manutenzione e, soprattutto, le ridotte dimensioni d'ingombro, ne fecero il veicolo ideale per muoversi negli antichi borghi delle località balneari tirreniche ed insulari, spesso serviti da stradine strette e ripide.

Neppure l'avvento dell'automobile popolare, alla fine degli anni cinquanta, riuscì ad intaccare l'impiego del "Calessino" che, anche per il decennio seguente, sarà protagonista della "dolce vita" sulle riviere ligure e toscana, così come sulla costiera amalfitana, a Capri e nelle isole Flegree.

Se il successo in Italia dell' "Ape Calessino" fu notevole, pur limitato all'ambito turistico, nei paesi asiatici divenne un vero e proprio best-seller. Forse per la sua somiglianza all'esotico risciò, si diffuse in tutto il sud-est asiatico come mezzo di trasporto pubblico conosciuto come tuk-tuk, denominazione onomatopeica derivante da caratteristico rumore prodotto dal motore 2T al regime minimo. In India venne importato fino alla prima metà degli anni '50, ma a causa dell'enorme domanda, si provvide a realizzare un'azienda che lo costruisse in loco su licenza. A Bangkok divenne uno dei simboli più celebri della città.

Terminata alla fine degli anni settanta, la produzione del "Calessino" è ripresa, nel 2007, con una serie di 999 esemplari, costruiti con le medesime caratteristiche tecniche del precedente modello, fatta eccezione per il propulsore, sostituito con un motore diesel. Altra differenza sostanziale è riscontrabile nel prezzo d'acquisto, piuttosto impegnativo, di 8.590 euro.

Il 25 giugno 2008 sono state consegnati a Benedetto XVI due Ape Calessino di colore grigio chiaro e capote bianca con gli stemmi papali. Il 16 settembre 2008, anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto in dono un Ape Calessino con capote e carrozzeria blu scuro, recante le insegne presidenziali.

Nel luglio 2013 è stata lanciata una nuova versione di serie denominata "Calessino 200", che utilizza come motore il monocilindrico Piaggio 200 cc alimentato a benzina, a due posti più il guidatore, guidabile a 16 anni con patente A1 e a 18 anni con la normale auto patente B.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Piaggio Ape Calessino del 2007
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2.980 × 1.500 × 1.810 mm
Interasse: Massa a vuoto: 594 kg Serbatoio: 15 lt
Meccanica
Tipo motore: monocilindrico diesel Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 422 cm³
Potenza: 7,5 CV (5,5 KW) a 4.500 giri/min Coppia: Rapporto di compressione:
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: a manopola, con 4 marce
Trasmissione differenziale
Ciclistica
Pneumatici 4,50 x 10 ant e post
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 56 km/h
Altro
Raggio di sterzata 3,00 mt
Posti 3 (guidatore + 2 passeggeri)
Fonte dei dati: [senza fonte]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]