Perfect Strangers (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Perfect Strangers
ArtistaDeep Purple
Tipo albumStudio
Pubblicazione29 ottobre 1984
Durata45:01
54:59 (CD del 1999 con la traccia Son of Alerik)
Dischi1
Tracce9
GenereHard rock
Heavy metal
EtichettaPolydor (UK)
Mercury Records (US)
ProduttoreRoger Glover
& Deep Purple
RegistrazioneAgosto 1984
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[1]
(vendite: 30 000+)
Germania Germania[2]
(vendite: 250 000+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoCanada Canada[4]
(vendite: 100 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[5]
(vendite: 1 000 000+)
Deep Purple - cronologia
Album precedente
(1975)
Album successivo
(1987)

Perfect Strangers è l'undicesimo album di studio dei Deep Purple ed è anche l'album che segna il loro ritorno sulle scene (separati dopo la morte di Tommy Bolin nel periodo della Mark IV nel 1976).

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Ritchie Blackmore, dopo aver sciolto i Rainbow, decide di contattare i membri della Mark II (1969-1973) dei Deep Purple. Gli altri accettano, riuscendo così a ricostituire la più celebre formazione dei Deep Purple.

Accolto dal pubblico con grande favore in questo album i Deep Purple si dimostrano ancora in forma e al passo coi tempi. I dissapori tra Gillan e Blackmore sembrano essersi placati e tutto sembra andare per il verso giusto. Infatti, dopo la pubblicazione di questo album, il gruppo parte in tournée per tutto il mondo.

La traccia Son of Alerik non compare nella prima versione originale del CD del 1984, cassetta o LP ma verrà inserita nella successiva ristampa del 1999 come bonus track.

L'album raggiunge la prima posizione in Svizzera per tre settimane, la seconda in Germania e Norvegia, la terza in Svezia, la quarta in Giappone, la quinta in Austria, Francia e nella UK Albums Chart e la nona in Italia.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le canzoni scritte da Blackmore, Gillan e Glover eccetto: "Nobody's Home" di Blackmore, Gillan, Glover, Lord e Paice, e "Son of Alerik" di Blackmore.

  1. Knocking at Your Back Door – 7:09
  2. Under the Gun – 4:40
  3. Nobody's Home – 4:01
  4. Mean Streak – 4:26
  5. Perfect Strangers – 5:31
  6. A Gypsy's Kiss – 5:14
  7. Wasted Sunsets – 3:58
  8. Hungry Daze – 5:01
  9. Not Responsible – 4:53
  10. Son of Alerik – 10:01 (non compare su vinile o cassetta, usata come b-side e sulla versione 12" e CD di "Perfect Strangers")

Set List del tour di Perfect Strangers[modifica | modifica wikitesto]

"Deep Purple, Perfect Strangers Reunion 27. 11. 1984, Perth"
  1. Intro
  2. Highway Star
  3. Nobody's Home
  4. Strange Kind of Woman
  5. A Gypsy's Kiss
  6. Perfect Strangers
  7. Under the Gun
  8. Lazy
  9. Knocking at Your Backdoor
  10. Difficult to Cure (Ritchie Blackmore's Rainbow)
  11. Space Truckin'
  12. Woman From Tokyo
  13. Black Night
  14. Smoke on the Water

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock
  1. ^ (ES) Discos de Oro y Platino, Cámara Argentina de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 10 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).
  2. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 10 dicembre 2015.
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 10 dicembre 2015. Digitare "Deep Purple" in "Keywords", dunque premere "Search".
  4. ^ (EN) Gold Platinum Database: Deep Purple - Perfect Strangers, Music Canada. URL consultato il 10 dicembre 2015.
  5. ^ (EN) Perfect Strangers – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 10 dicembre 2015.